King Crimson: come Boz Burrell si è ritrovato a suonare il basso

boz burrell

Nel 1971, Boz Burrell aveva ottenuto un provino per i King Crimson grazie alla sua voce. Eppure, si ritrovò a imparare il basso per suonare nella band. Cosa era accaduto?

Raymond "Boz" Burrell era nato a Lincoln, nel Regno Unito, l'1 agosto 1946. Il suo debutto nella musica risale al '63, quando esordì in una band locale come chitarrista. La sua carriera era decollata: prima era entrato negli Small Faces, che avevano firmato un contratto con la Columbia Records. Poi, per un certo periodo, si era vociferato di un suo possibile ingresso negli Who, che però non si era mai concretizzato. 

Era però anche un abile cantante, e nel 1968 aveva iniziato la sua carriera da solista con due cover di Bob Dylan: I Shall Be Released Dove in the Flood. Per l'occasione, era stato accompagnato da artisti del calibro di Jon Lord e Ritchie Blackmore. Fu proprio la sua voce, dotata di un vibrato naturale, a colpire Robert Fripp e a garantirgli così un provino con i King Crimson

Boz Burrell era stato chiamato per sostituire la voce di Gordon Haskell che, per esempio, con i King Crimson aveva registrato l'album LIZARD, nel 1970. Haskell però era anche il bassista della band, che oltre a una nuova voce cercava anche un nuovo basso. Il prescelto per questo ruolo era Rick Kemp, membro degli  Steeleye Span. Tuttavia, egli all'ultimo momento rinunciò al posto. 

Accadde allora qualcosa di inaspettato, l'ennesima conferma del grande talento di Boz Burrell, della sua curiosità e sensibilità musicale. Pare che, durante i provini per cercare un nuovo bassista, quasi per gioco e senza pensare di essere davvero ascoltato, Boz Burrell afferrò un basso e, pur non avendolo mai fatto prima, iniziò a suonare

Ancora una volta, Fripp rimase colpito dal talento del polistrumentista. Decise quindi di investire su di lui, e di assumerlo anche come bassista. Burrell trascorse le settimane successive a imparare a suonare il nuovo strumento, con Fripp stesso a dargli lezioni sul posizionamento delle dita, le scale e l'intonazione. Forse proprio anche grazie alla sua inesperienza, Burrell sviluppò presto uno stile personalissimo, inimitabile e melodico. Inoltre, venne aiutato da Ian Wallace a sincronizzarsi con la batteria. In sole 11 settimane, imparò tutte le parti di basso. Così, quasi per caso, Boz Burrell divenne anche un bassista

Burrell rimase con i King Crimson fino alla fine del 1971. Nonostante la sua serata di debutto con la band non fu un completo successo (aveva fatto fatica a ricordare le parole di tutti i testi) acquisì sempre più sicurezza con il tempo. Con la band si imbarcò nel loro primo tour inglese, registrò l'album ISLANDS e partecipò a un tour americano. Tuttavia, il destino della band era segnato, a causa soprattutto delle divergenze musicali tra Fripp e gli altri membri. Nel 1972 egli formò i KING CRIMSON III, escludendo Burrell e altri ex memebri. 

Fortunatamente, la carriera del polistrumentista era solo agli inzi. 

Commenta Via Facebook

You May Also Like