Inghilterra: ecco com’è andato il primo concerto con distanziamento sociale

virgin-money-unity-arena

Alla Virgin Money Unity Arena di Newcastle si è svolto il primo festival nel rispetto delle norme di distanziamento sociale. Guarda le foto:

Ve ne abbiamo parlato qualche settimana fa: se, in generale, per il mondo dello spettacolo la ripartenza post-Coronavirus continua a essere difficile, in Inghilterra ha aperto il primo spazio all'aperto progettato appositamente per garantire il rispetto delle norme di distanziamento sociale.

La Virgin Money Unity Arena di Newcastle, un complesso costituito di 500 piattaforme, posizionate di fronte al palco e separate da 2 metri di distanza, ha inaugurato ieri la propria attività.

"Surreale, ma ben fatto". Questo il commento di qualcuno tra i 2500 spettatori, che hanno assistito all'evento, il cui headliner era il giovane Sam Fender, autore di Hypersonic Missiles e vincitore del Critics' Choice Award ai Brit Awards del 2018.

Le fotografie pubblicate sui social mostrano come il progetto annunciato settimane fa sia stato portato a termine correttamente: le piattaforme, ciascuna delle quali ospitante cinque persone, hanno consentito anche ai fan più lontani dal palcoscenico di vedere chiaramente lo spettacolo.

Vi sono stati anche totem con disinfettanti distribuiti attraverso tutta l'arena, tempi di ingresso e di uscita scaglionati e applicazioni per ordinare bevande.

Visualizza questo post su Instagram

And so it begins... @sam_fender 👑🚀 #VMUnityArena

Un post condiviso da Virgin Money Unity Arena (@virginmoneyunityarena) in data:

Insomma, sembra che tutto sia andato bene. Che possa essere un esempio virtuoso da imitare (per quanto ci manchino le classiche resse da concerti) anche in Italia?

You May Also Like