“Purple Haze”: cosa si nasconde dietro il titolo del brano di Jimi Hendrix?

JIMI HENDRIX

Purple Haze di Jimi Hendrix è un brano talmente famoso da non avere bisogno di presentazioni. Ma cosa significa esattamente il titolo? Nel tempo sono state formulate diverse ipotesi. Eccone alcune: 

Nel 1967, Jimi Hendrix, insieme a Noel Redding e Mitch Mitchell, faceva parte dei Jimi Hendrix Experience. Nel dicembre dell'anno precedente, il gruppo aveva fatto molto parlare di sé con la pubblicazione del proprio primo brano, una reinterpretazione di Hey Joe di Billy Roberts. Ora, la band doveva replicare quel successo. 

Questa era la situazione quando Chas Chandler, ex bassista degli Animals e produttore (colui che aveva scoperto il celebre chitarrista), per caso ascoltò un riff di chitarra che Hendrix stava improvvisando nel backstage dell'Upper Cut Club. Intuì subito le potenzialità del pezzo, e consigliò alla band di scriverci un pezzo: "Continua a lavorare su quel riff. Sarà il vostro prossimo singolo".

Hendrix seguì il consiglio, e diede vita a Purple Haze. Pare che l'ispirazione per il testo gli venne durante un sogno, nel quale immaginava di camminare sul fondo del mare. Il brano venne pubblicato nel 1967, e successivamente inserito nell'album d'esordio dei Jimi Hendrix Experience, ARE YOU EXPERIENCED

Il brano ebbe successo immediato, e i fan (e non solo) non riuscirono a evitare di chiedersi che cosa significasse il titolo Purple Haze. A riguardo, vennero formulate le ipotesi più fantasiose e disparate. 

Innanzitutto, bisogna sapere che "Purple Haze", in inglese, significa letteralmente "foschia viola". Jimi Hendrix spiegò che queste parole si riferivano proprio al sogno che aveva dato vita al testo, al mondo sottomarino che si era immaginato. Non tutti, però, furono soddisfatti della risposta, e nel tempo vennero formulate due ipotesi principali.

Sostanze stupefacenti

Sono in molti a ritenere che Purple Haze sia una canzone sulla droga. Infatti con il termine Purple Haze viene indicato sia un tipo di marijuana, che un genere di LSD. Questa teoria sembra supportata da un verso della canzone, che recita: "Excuse me while I kiss the sky", letteralmente "Scusami mentre bacio il cielo". Infatti, l'espressione "kiss the sky", baciare il cielo, viene impiegata per indicare gli effetti della cannabis. 

Un romanzo

Pare che, mentre componeva il testo di Purple Haze, Jimi Hendrix stesse leggendo un romanzo di Philip José Farmer dal titolo Notte di Luce. Si tratta di un racconto fantascientifico, che parla proprio di una sorta di raggio letale viola. Forse, allora, Purple Haze è un omaggio a questo romanzo. 

Quale che sia la verità, Purple Haze è un brano encomiabile, soprattutto per gli arrangiamenti di chitarra. E ora, concludiamo con una curiosità: il già citato verso "Now excuse me while i kiss the sky" è stato più volte frainteso con "Now excuse me while I kiss this guy" (ora scusami mentre bacio questo tizio). Lo stesso Jimi Hendrix ha più volte scherzato, cantando questa versione del brano.

You May Also Like