Cosa faceva Slash prima di entrare nei Guns N’ Roses?

slash

Slash è uno dei più celebri chitarristi al mondo, legato indissolubilmente ai Guns N' Roses e al loro frontman, Axl Rose. Ma come è arrivato a tutto questo?

Saul Hudson, in arte Slash, ha sangue londinese, figlio di un direttore artistico nel settore musicale e di una stilista afro-americana. Sin da piccolo, quindi, riceve continui stimoli creativi, con collaborazioni parentali che spaziano da Neil Young a David Bowie. E poi c'è quel nome d'arte, affibiatogli da Seymour Cassel, padre di un suo amico d'infanzia, che già connota uno stile inconfondibile. Se pensiamo a Slash, infatti, immaginiamo subito l'iconico cappello a cilindro e la sua chitarra Gibson Les Paul

Due oggetti leggendari, così come il loro protagonista. Si narra che il cappello a cilindro fosse stato rubato in un negozio. Alla chitarra, invece, Slash si avvicina tra la fine dei quattordici e l'inizio dei quindici anni. Per lui è da subito un'esperienza catarchica che porta un unico marchio. Così tutte le duecento chitarre che possiede sono Gibson Les Paul e la Gibson ha realizzato anche una linea di chitarre con la firma di Slash. 

Ma torniamo un attimo indietro.

Da edicolante a musicista

Slash lavorava in un'edicola a Fairfax, in Virginia. Una classica esperienza lavorativa da ventenne, per racimolare qualche soldo. Ma Slash forse non sapeva che da lì a poco avrebbe conosciuto il suo sposo in musica, Axl Rose. La personalità dominante ed esplosiva del cantante si fa subito sentire con la sua voce indimenticabile, che Slash sente prima registrata e poi dal vivo, grazie alla mediazione del secondo chitarrista dei Guns, Izzy Stradlin.

Da lì è "amore" e Slash ricorderà per sempre di Axl come quella prima volta "gli sorridesse tutto il corpo tranne gli occhi"

Certo Axl non è facile da gestire, soprattutto quando la band si trova a vivere insieme in un magazzino di 4 metri per 4. La chiamavano Hell House, senza bagno, per cui bisognava raggiungere quello pubblico a 50 metri, nè cucina. E pensare che Slash con il lavoro all'edicola poteva dormire a casa del suo capo. Invece ora, al tugurio infernale preferiva spesso dormire per strada. Si può quindi dire che i primi passi della band intorno al 1985 non fossero dei più rosei. Ma da qualche parte bisogna pur iniziare.

Slash

Da qui seguono una serie di momenti indimenticabili con protagonisti Slash e i suoi Guns N' Roses. Molti di questi sono accompagnati da voraci flussi di alcol e droga, tanto che la band veniva chiamata dai suoi fan Lines and RosesPerò è bello ogni tanto volgere lo sguardo a prima che tutto accadesse.

Per scoprire l'adolescente affamato di musica e appassionato di nudi e horror, dietro al chitarrista divorato dalle folle. Che in fondo ha mantenuto sempre quell'anima primordiale. 

You May Also Like