Perché il bassista Ron McGovney lasciò i Metallica?

Ron McGovney fu il bassista dei Metallica durante il primo anno di esibizioni della band. Ma nel dicembre 1982 decise di andarsene, e non se ne è mai pentito.

Proprio così: la decisione di lasciare la band non è mai stata motivo di rimpianto, come Ron McGovney ha dichiarato in più interviste.

Preferisco avere privacy e libertà piuttosto che soldi ogni giorno della settimana.

McGovney non si guarda indietro perché è sicuro che non sarebbe sopravvissuto a quello stile di vita. Membro dei Metallica dall’ottobre del 1981 al dicembre del 1982, era con la band nella produzione di KILL ‘EM ALL, il loro album di debutto uscito nel 1983.

Anzi, le canzoni erano state scritte proprio nel garage di Ron, che conserva ancora le registrazioni delle loro prove – e di diverse cover, tra cui Let It Loose dei Savage.

Ma gli scontri con Dave Mustaine e il batterista Lars Ulrich erano sempre più frequenti, e rendevano impossibile lavorare con la band. In particolare, Ron McGovney aveva capito che i Metallica non lo consideravano davvero un membro della band. Anzi, si sentiva sfruttato per le sue connessioni, ottenute lavorando come fotografo amatoriale, e per il suo portafoglio.

Le tensioni divennero impossibili da ignorare, e quando McGovney lasciò definitivamente i Metallica fu rimpiazzato da Cliff Burton.

Ron si disinteressò per un lungo periodo alla musica, e arrivò a vendere la maggior parte delle sue attrezzature.

You May Also Like