Perché Tom Fogerty lasciò i Creedence Clearwater Revival?

Dietro una grande band c'è sempre la mente di un fondatore o, nel caso dei CCR, di due fratelli dal rapporto travagliato. Ecco la storia del chitarrista Tom Fogerty e del fratello John. 

Se gli Oasis hanno i Gallagher, i Creedence Clearwater Revival hanno i Fogerty. Due fratelli, Tom, il maggiore e John, il più piccolo, spinti sin dalla tenera età dalla passione per la musica. Tom nasceva il 9 novembre 1941 e prima dei diciott'anni aveva già il suo gruppo personale, Spider Webb & The Insects. Ma nel 1959 unì il suo destino musicale a quello del fratello, che suonava invece nei The Blue Velvets, con il bassista Stu Cook e il batterista Doug "Cosmo" Clifford, futuri membri dei CCR. Per la legge del fratello maggiore, però, con l'aggiunta di Tom nel gruppo, quest'ultimo prese il nome di Tom Fogerty & The Blue Velvets

Era il 1964 quando Tom e John incontrarono la loro prima seria casa di produzione, la Fantasy Records, che impose al gruppo un nuovo nome: The Golliwogs. Ai musicisti, in realtà, non piaceva quel titolo, che li associava a un noto personaggio di storie per bambini. Così, nel 1968, la band conquistò il proprio nome distintivo, Creedence Clearwater Revival.

Da quel momento, però, Tom dovette rinunciare al suo ruolo di frontman, per lasciare spazio alla mente creativa di John. Un vero colpo al cuore per l'artista che, nel 1971, avrebbe lasciato la band

Tra i due fratelli sarebbe seguita un'evoluzione ascendente di conflitti, legati al nome della band, all'uso dei brani e a rancori mai sopiti. Fino all'ultima volta in cui i CCR suonarono insieme, nel 1980, al matrimonio di Tom Fogerty. Poi l'oblio, la lontananza, fino a quel tragico giorno del 1990 in cui Tom morì di AIDS a causa di un'errata trasfusione in seguito a un problema alla schiena. E otto anni dopo, il celebre cult dei fratelli Coen, Il Grande Lebowskiavrebbe celebrato il gruppo, ricordandone la gloria con Lookin' Out My Backdoor. 

Alcuni riconobbero nell'allontanamento di Tom l'esigenza di dedicarsi a una famiglia e di lasciare spazio all'estro creativo del fratello. Tuttavia, il chitarrista soffrì molto nel lasciare la sua band che, a quanto lui stesso disse, non ne aveva mai apprezzato le capacità.

A parte Walk on the Water, il resto delle canzoni registrate è in mano a John, che più volte ha ricordato come fosse lui a scrivere, comporre e arrangiare la maggior parte dei brani. Conflitti e tensioni a parte, resta il fatto che i CCR ci hanno regalato brani indimenticabili, come Have You Seen The Rain o Bad Moon Rising, di cui vi regaliamo qua cinque versioni.

You May Also Like