10 fatti curiosi sui Deep Purple

FB_Deep_Purple

Dalla scomparsa di Rod Evans al “primo Gesù/Gillan”, passando per John Bonham: ecco dieci fatti curiosi, che (forse) non conoscevate sui Deep Purple.

Al cinema... o no

Ian Gillan fu il primo Gesù nell’opera rock Jesus Christ Superstar di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice. Fu quest’ultimo a chiamarlo per proporgli la parte nel doppio album originale del 1970, dopo aver ascoltato la sua esibizione in Child in Time. Dopo alcune prove, Gillan registrò tutte le sue parti in tre ore. Quando gli venne offerta la parte per l’adattamento cinematografico del 1973, Gillan rifiutò. E spiegò il motivo:

Prima di tutto, sospettavo che non sarebbe stato granché, poiché davano per scontato che sarebbe stato un grande successo sulla scia del disco e, per questo, non misero a disposizione un budget adeguato. E poi non mi piacevano gli atteggiamenti del produttore, il regista Norman Jewison. Ma soprattutto avrei dovuto lasciare i Deep Purple, in quanto mi chiedevano 12 settimane per le riprese. E tra i Deep Purple e Jesus Christ, la scelta davvero non si pose.

Rod Evans

Dopo i conflitti legali con la band, Rod Evans sparì dalla vita pubblica. Ian Paice disse, nel 2015, che la band non aveva avuto contatti con lui dalla fine degli anni Settanta.

Sembra che nessuno sappia dove diavolo sia, o se sia ancora vivo. Neanche un indizio.

Nello stesso anno, Bobby Caldwell disse di essere stato in contatto con Evans, che a suo dire se la stava cavando bene in una professione medica.

Membri storici

Il batterista Ian Paice è l’unico membro ad aver fatto parte di ogni formazione.

Band da record

La band ha detenuto il Guinness World Record per essere stata la più rumorosa del globo, dopo che durante un concerto a Londra nel 1972 raggiunse i 117 decibel (paragonabili a quelli prodotti da un aereo in partenza). Durante il concerto svennero tre spettatori. I Deep Purple vennero poi battuti nel record da AC/DC, Rolling Stones e Kiss.

Un successo inaspettato

Smoke on the Water non era nata come una hit, tanto che non venne rilasciata come singolo fino a un anno dopo la sua uscita nell’album MACHINE HEAD. Ve ne abbiamo raccontato l'origine in questo articolo.

La breve esperienza di Joe Satriani

Joe Satriani, sostituendo Ritchie Blackmore, fu il loro chitarrista durante il tour in Giappone nel 1993. I Deep Purple, entusiasti della collaborazione, gli chiesero di entrare stabilmente nella band, ma Satriani rifiutò perché aveva appena firmato un contratto con la Sony. Fu sostituito da Steve Morse.

Gillan e i Black Sabbath

Ian Gillan ha cantato nell’album BORN AGAIN, l’undicesimo in studio della band heavy metal Black Sabbath. Tony Iommi ricorda che Gillan aveva piantato una tenda fuori dal Manor Studio di Richard Branson, e contava di vivere lì durante le sessioni. In più, una sera prese l’auto del batterista Ward e iniziò a guidarla in una pista per go-kart, finendo per schiantarsi. L’auto prese fuoco, e da questo episodio nacque il brano Trashed, che apre il disco.

Jon Lord

Il tastierista Jon Lord è stato innovatore e maestro nel collegare la tastiera a un amplificatore per chitarra, facendo da apripista per innumerevoli musicisti. Ma sapevate che prima della musica per lui c'era la recitazione? Dopo il diploma, ottenne perfino una parte in una soap opera inglese a sfondo medico, Emergency - Ward 10.

Roger Glover

Non solo musicista. Negli anni Settanta, Roger Glover produsse album e singoli di band come Judas Priest, Elf, Nazareth, Status Quo (oltre che per la Ian Gillan Band e per David Coverdale).

John Bonham e quella performance improvvisata

Durante un concerto dei Deep Purple nel 1976, John Bonham salì sul palco completamente ubriaco, e annunciò l’uscita dell’album PRESENCE dei Led Zeppelin. Prima di scendere insultò anche Bolin, dicendo che non era in grado di suonare. Pochi mesi dopo, i Deep Purple si sarebbero temporaneamente sciolti.

You May Also Like