Noel Gallagher: c’è un nuovo album in cantiere?

Il cantautore dei Noel Gallagher's High Flying Byrds sembra avere in mente una nuova produzione discografica, come ha rivelato all'amico Matt Morgan nel podcast di quest'ultimo. Se all'inizio della pandemia Gallagher pensava di restare fermo fino al 2023, ora potrebbe stagliarsi qualcosa di nuovo all'orizzonte. 

Il lockdown del 2020 ha frenato la spensieratezza collettiva, adombrando gli animi in una cupa parentesi. Ma i musicisti non si sono persi d'animo e hanno sfruttato la chiusura domestica come terreno di sperimentazione e creazione. Tra di loro anche Noel Gallagher, camaleontico cantautore e chitarrista che, nel marzo 2020, ha lanciato l'EP Blue Moon Risingdi cui già a novembre 2019 era stata diffusa la traccia Wandering StarE, nonostante questo sia stato oggetto di percezioni controverse, dettate da una smania compositiva sperimentale più che una cura dei contenuti, Gallagher non si ferma. 

Quattro anni lo separano infatti dal suo secondo prodotto solista con i Noel Gallagher's Flying Byrds, WHO BUILT THE MOON? (2017), in cui il musicista ha voluto dimostrare di tenersi al passo con i tempi. Così il suo rodato spirito rock si destreggia con maestria tra nuove percezioni elettroniche, con una verve più contemporanea, che si lascia alle spalle l'epoca d'oro del britpop con gli Oasis. E mentre il fratello Liam ha ipnotizzato il pubblico da casa con un concerto in streaming sul Tamigi nel dicembre 2020, Noel ha recentemente richiamato all'attenzione l'eterna faida tra Oasis e Blur. Sembra infatti che, oltre all'egemonia musicale, le due band abbiano visto fronteggiarsi Liam e Damon Albarn per una donna. 

Capiamo così che Noel mantiene viva la sua voce tra le notizie attuali. Lo dimostra l'annuncio di un prossimo album in una conversazione con l'amico Matt Morgan nel podcast Matt Morgan's Funny How?Sembra che il cantautore ringrazi il lockdown, perché proprio nella solitudine e nella costrizione domestica ha trovato lo spirito di scrivere nuove canzoni

Sono stato in studio per un po'. Un po’ di corsa, una scheggia di viola, qualche mega-canzone: roba davvero grande, cazzo. Ho scritto le canzoni per il mio nuovo album, sono stato in studio tutti i giorni. Se non l’avessi fatto, non so a che punto sarei, adesso. Sono uscite delle cose fantastiche.

L'entusiasmo certo non manca, come dimostrano le usuali espressioni colorite di Gallagher. Rimane però il mistero che riguarda lo stile dell'album, che probabilmente non verterà sulle atmosfere psichedeliche ed elettroniche del lavoro precedente, pur riservandone le stesse vibrazioni. Per ora, però, il musicista di Manchester ha fatto sapere che la composizione è in itinere, ancora solidamente ancorata a una fase di scrittura. Lui stesso ha dichiarato:

Per adesso sto ancora scrivendo. Dopo aver passato cinque anni in tour, già prima della pandemia avevo previsto di rimanere fermo fino al 2023. Quindi sono ancora nella tabella di marcia. Mi sto prendendo il mio tempo, avrei comunque scritto per un paio d’anni: sono ancora in questa modalità e non sto lavorando in vista di una scadenza precisa.

Non c'è quindi una data di uscita prestabilita, perché la sensibilità dell'artista ha bisogno di trovare una direzione precisa, oltre che tornare nello studio in città dove avviene la magia. Ripensiamo a quelle parole espresse in un'intervista con Matt Morgan, in cui Gallagher aveva annunciato il ritiro dalle scene a inizio 2020. Ma la voglia di scrivere non si è mai assopita e potrebbe evolvere in qualcosa di sorprendente. 

Sì, sono pronto a dichiarare lo stop. Sono pronto a prendermi del tempo per me. Ma penso che continuerò a scrivere, senza produrre troppo materiale, per andare in tour ogni cinque o sei anni anziché ogni due o tre.

You May Also Like