Kurt Cobain: all’asta un cimelio (molto personale) del 1989

Oggi nel rock, Kurt Cobain, morte, suicidio, Classic Rock, Nirvana, Stone Music

I collezionisti sono sempre alla ricerca dell'oggetto più particolare da conservare tra i loro tesori, soprattutto quando si tratta di firme iconiche del rock come Kurt Cobain. E se nel 2015 si bramava l’ultimo maglioncino da lui usato all’MTV Unplugged del 1994, cosa ci sarà ora sul piatto?

Torniamo agli albori del fenomeno Nirvana: quel 1989 che vide il loro album di debutto, BLEACH. Kurt Cobain, nato ad Aberdeen, a 100 km da Seattle, immagina nei suoi testi un mondo retrogrado, figlio dei redneck e di una semplicità rude, violenta e primitiva. E lì incede il grunge, attraverso la voce fragile, graffiata e abrasiva di Cobain. Già un'indomita stella sul banco di prova dei Nirvana che, da lì a poco, avrebbero intrapreso il loro primo tour in Europa.

Era l’ottobre del 1989 e i Nirvana si imbarcarono oltreoceano con la band di punta a Seattle in quel periodo, i Tad, guidati da un frontman dalla stazza colossale, Tad Doyle. Il tour prevedeva 42 giorni e 37 tappe, con destinazione finale all’attuale Rainbow Theatre di Londra. E in Inghilterra, precisamente a Birmingham, Cobain frequentò una ragazza del posto, Tessa Osbourne. E di quella che fu una breve amicizia o un flirt viaggiante, rimangono due inedite fotografie e…sei ciocche di capelli. Negli scatti, infatti, vediamo Tessa tagliare i capelli a Kurt e poi posare con il cantautore con in mano le forbici.

Ecco svelato il prezioso cimelio all’asta in questi giorni, con un prezzo di partenza di $2500. Si tratta di uno dei lotti presenti all’asta Amazing Music (Vol.1), ospitata dalla casa d’aste Iconic Auctions, che ha inaugurato la schiera di offerte il 6 maggio. A confermare la veridicità del cimelio, è stato poi dichiarato:

Questo manufatto unico nel suo genere è completamente nuovo sul mercato ed è accompagnato da un lignaggio impeccabile di provenienza, comprese le foto di Kurt in posa con la donna che ha tagliato questi capelli, forbici in mano, e una fantastica inquadratura dei capelli effettivamente tagliati!

E il motivo per cui questo inedito pezzo da collezione è giunto a noi oggi risale a quando Tessa consegnò le ciocche all’artista di Seattle Nicole De Polo. Sulla scatola consegnata era anche indicato l’indirizzo di quella giornata del 1989, 27 Holy Rd. Handsworth, Birmingham”. Non si sa perché De Polo abbia deciso solo ora di portare il cimelio alla luce, ma la reliquia ha tutte le carte in regola per guadagnarsi un posto sul palco. Anche perché sembra che Tessa sia stata per Kurt una sorta di Astrid Kirchhner per i Beatles.

La De Polo ha poi voluto sottolineare come Tessa fosse convinta in quel momento che Cobain sarebbe diventato qualcuno, e per questo ha deciso di conservarne i capelli. Certo, non è il più usuale degli oggetti da collezione, ma le ciocche di capelli sono pervasive tra i collezionisti più voraci. Basti pensare che una ciocca, tagliata dal parrucchiere di Marilyn Monroe nel 1962, poco prima che cantasse davanti a John Kennedy, vale £250.000 e solo un capello arriva a £399. Niente male, anche se i capelli di Cobain sono in concorrenza con una Fender Stratocaster di Eric Clapton, valutata già $20.000, una delle chitarre del 2012 di Eddie Van Halen ($10.000), una giacca del 1963 di Paul McCartney ($25.000) e un manoscritto autografo del dylaniano Blowin’ In The Wind ($20.000).

Ma per i veri amanti del collezionismo ogni centesimo è ben speso, soprattutto perché parte dei proventi andrà in beneficienza a Crew Nation. Si tratta di un fondo globale destinato allo staff impegnato nei tour e alle troupe locali che hanno risentito della mancanza di lavoro durante l’anno pandemico. 

You May Also Like