Guns N’ Roses: 4 cose che forse non sapevate su “November Rain”

Guns_N_Roses_80

Capolavoro di culto della band losangelina, la power ballad di USE YOUR ILLUSION I è un lascito senza pari, accompagnato da un assolo di chitarra e da un videoclip iconici. Scopriamo di più con 5 chicche sulla canzone.

Tutto nacque da un racconto di Del James

Rock e letteratura sono da sempre compagni artistici. E nel 1983, quando Axl Rose scrisse una delle perle più preziose dei Guns N' Roses, November Rain, l'ispirazione affiorò da un racconto letterario. Si intitolava Without Youfirmato dalla penna di Del James, musicista, giornalista e amico di Rose. Lo contiene la raccolta Il Linguaggio Della Paura: la storia è una fiaba d'amore dark, accesa da un romanticismo gotico tra una rockstar abbandonata agli eccessi di una vita spericolata e la donna da lui amata e persa per sempre. Così la malinconia, la perdita e l'amore strappato al suo lieto fine sono gli ingredienti dell'uggiosa melodia dei Guns N' Roses, accompagnata dall'indimenticabile quartetto d'archi. 

Una canzone da record 

Nonostante fosse stata scritta negli anni Ottanta, November Rain vide la luce con l'uscita del terzo album della band, USE YOUR ILLUSION I (1991). Premiato con 7 dischi di platino, il disco si avvale di 16 tracce con una media di 4 minuti a brano. Ma la nostra canzone si spinge a 8.57 minuti, con un progetto iniziale che la vedeva durare 25 minuti, comprensiva, secondo il batterista Matt Sorum, anche dei singoli Don't Cry ed Estranged. È un record per il brano, il primo con tale lunghezza e con un assolo di chitarra così importante a conquistarsi la Top 10. Non solo: il videoclip della canzone è stato il primo a raggiungere un miliardo di visualizzazioni su Youtube, nel 2018. Un altro traguardo per la band, che già negli anni Ottanta si era conquistata il premio di video più visto della decade con Sweet Child O' Mine.

La tripartizione secondo Matt Sorum 

Nel 2012 il tocco alla batteria di November Rain ha catturato l'attenzione dell'ex batterista dei Dream Theater, Mike Portnoy, che ha rilasciato una schietta dichiarazione su Twitter. 

November Rain è una canzone classica di tutti i tempi… ma perché mai Matt Sorum ha suonato lo STESSO ESATTO riempimento ogni 4 battute? (23 volte per l'esattezza!)

Dal canto suo, Sorum ha risposto attribuendo la paternità della scelta ad Axl, autore del brano, con la specifica idea di creare una continuità alla batteria con Don't Cry ed Estranged. Lo stesso tempo adottato simboleggia dunque l'intenzionalità originaria di un solo brano tripartito. E non è un caso che tutti e tre i videoclip siano stati girati dallo stesso regista, Andy Morahan

Una location cinematografica 

A proposito di videoclip, chi può dimenticare l'iconica chiesa del Nuovo Messico e quella radura desertica dove Slash affonda il suo malinconico assolo? Sembra di essere sul set del tarantiniano Kill Bill anche se la chiesa è quella del film del 1985, Silverado, con Kevin Costner. Intramontabile la scena in cui Axl si accompagna alle note di un pianoforte sovrastato da Slash in piedi con la sua chitarra. La sala che li accoglie è immensa e si trova a New York, dove 1500 persone vennero pagate come comparse per riempire lo spazio, in modo da rendere l'atmosfera più veritiera possibile. Sicuramente è stata l'unica volta in cui gli spettatori sono stati pagati per assistere a un concerto dei Guns N' Roses. E rientra tutto nel budget astronomico impiegato per il videoclip. 

You May Also Like