Un’estate italiana: il ritorno in classifica della hit di Bennato & Nannini

Domenica 11 luglio 2021. Una notte che scrive la magia collettiva della vittoria calcistica sotto il segno di una hit di 31 anni prima, firmata dalle penne di Edoardo Bennato, Gianna Nannini e il maestro Giorgio Moroder. Quella canzone, conosciuta e amata come Notti Magiche, ritrova il suo posto in classifica.

Nel 2018, il regista livornese Paolo Virzì ha diretto Notti Magicheun film ambientato ambientato in quell'Italia del 1990 che venne eliminata ai Mondiali dall'Argentina di Maradona. La nazionale con in squadra i sampdoriani Roberto Mancini e Gianluca Vialli si fermò alle semifinali, ma per tutto il tempo fu accompagnata da un pezzo ben conosciuto della musica nostrana: Un'Estate Italiana di Edoardo Bennato e Gianna Nannini. La canzone venne lanciata già sei mesi prima del calcio d'inizio, come sigla introduttiva dei programmi televisivi della Rai a tema clacistico. Tuttavia fu la sera dell'8 giugno, prima del match tra Argentina e Camerun che, in casa nostra, la coppia di cantautori cantò quella che sarebbe diventata una hit epocale. Ai mondiali del 2006 fu surclassata dal popopopo di Seven Nation Army dei White Stripes. Ma la sua storia ritorna oggi.

Con la vittoria agli EURO2020 dell'Italia, da domenica 11 luglio il singolo è ritornato in classifica. Gli Azzurri l'hanno sempre resa fedele compagna di viaggio e lo stadio di Wembley si è coronato di questo inno immortale. Dai social ai canti della vittoria sul pullman di squadra, il pezzo ha ritrovato la spinta da heavy rotation in radio, dove si colloca tra nella Top 100 dei brani trasmessi. Ma non solo. Secondo la graduatoria FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana), nella settimana dal 9 luglio al 15 luglio, il brano si è posizionato al 33esimo posto, con un successo più attuale che mai a 31 anni di distanza. Gli stessi Bennato e Nannini hanno reso omaggio al pezzo subito dopo la vittoria.

Un'occasione storica per quel 45 giri che nel 1990 andò in vetta alle classifiche di 7 Paesi e che ad oggi detiene uno dei primati nella Top 10 italiana, con una permanenza di 40 settimane in classifica. Ed è ancora più eccezionale pensare che fu l'ultimo vinile italiano a ottenere un risultato simile prima del passaggio ai CD. Ma la sua storia non inizia in Italia, bensì negli Stati Uniti con i Giorgio Moroder Project con alla voce Tom Whitlock, cantautore conosciuto dai più per Take My Breath Away, che nel 1990 cantò la versione originale del brano, intitolata To Be Number One. Lo stesso anno, la cantante argentina Susan Ferrer lanciò la sua versione Un verano italiano, ma non c'è competizione con la hit del Bel Paese. 

Un'estate italiana segna l'ultima collaborazione tra Bennato e la Nannini e gode dell'inedita firma di Giorgio Moroder, produttore e disc jokey di Ortisei che ha lanciato la carriera di Donna Summer, facendosi un nome iconico con le colonne sonore di Flashdance, Scarface, La Storia Infinita, Top Gun e molti altri cult. Accanto a due cantautori rodati del panorama italiano, il risultato è stato vincente allora e lo è ancora oggi, con 12.264.079 riproduzioni su Spotify. Un simbolo di come la musica unisca le generazioni sotto il segno di una nazione votata alla musica. 

You May Also Like