L’ultima esibizione dei Beatles al Cavern Club

Beatles

I Fab Four ne hanno passate tante, ma la loro firma resta eternamente legata ai primordiali anni del Cavern Club di Liverpool. Da quando pochi avevano sulle labbra il loro nome fino alla stretta di mano con Brian Epstein e all'inizio di una luminosa carriera. 

Ogni storia ha il suo speciale momento fondativo, un terreno sterile che lentamente lascia fiorire il suo svolgimento. Così accadde per i Beatles con la prima storica esibizione al Cavern Club della loro Liverpool, nel febbraio 1961. All'epoca erano appena tornati dall'esistenzialista Amburgo, la città di Astrid Kirchheer, che aveva forgiato il loro stile e degli allora Silver Beatles, prima che accogliessero Ringo Starr tra i loro ranghi. Così l'esibizione di debutto su un palco locale, davanti a un centinaio di persone, fu il loro battesimo del fuoco. Lì, al numero 10 di Mathew Street, i Fab Four avrebbero collezionato 292 concerti, fino all'addio al Cavern Club il 3 agosto 1963, quando ormai la Beatlemania era incontenibile. 

A marzo era appena uscito il loro album di debutto, PLEASE, PLEASE ME e a novembre si apprestava a uscire il loro secondo prodotto discografico con la Parlophone, WITH THE BEATLES. Ma il 3 agosto, mentre i Beatles si preparavano a calcare per l'ultima volta il loro palco primordiale, il brano From Me With Youcontenuto nel futuro TWIST AND SHOUT (1964) stava già conquistando le classifiche americane. Un momento di svolta importante in cui i quattro di Liverpool, stretta la mano con il manager Brian Epstein, scrivevano il loro luminoso futuro. Per questo l'ultima tappa al Cavern Club fu così importante.   

Perché quel giorno, al contrario del loro primo concerto, c'era una folla di migliaia di giovani fuori dal locale. All'interno, nonostante la capienza fosse di un centinaio di persone, ce n'erano cinquecento. In una sola mezz'ora, infatti, erano stati venduti tutti i biglietti, resi disponibili già due settimane prima dell'evento a soli 10 scellini. Un vero successo, come ci si poteva aspettare, per un concerto atteso febbrilmente da coloro che erano cresciuti sulle note beat dei loro promettenti idoli. Una leggenda, ricordata nella sua unicità, dato che i Beatles non metteranno più piede al Cavern Club insieme. Sarà il solo Paul McCartney, nel 1999, a tenere un concerto esclusivo, accanto ai leoni da palcoscenico David Gilmour e Ian Paice e 150 persone. 

A 36 anni di distanza dall'ultima esibizione, Macca ha nuovamente omaggiato quel luogo, artefice della chiusura di un'epoca per l'inaugurazione di una nuova parentesti espressiva. E oggi, a quasi sessant'anni di distanza, ancora si ricorda il Cavern Club e quell'ultima esibizione dei primi Beatles. Basti pensare che nel 2018 è stata messa all'asta la chitarra Maton Mastersound suonata da George Harrison quella sera, per una cifra di 300-400.000 sterline.

You May Also Like