La prima Les Paul della storia è in vendita

Foto di PremierGuitar.com

Un altro pezzo importante della storia della musica sta per essere battuto all'asta e ci si aspettano cifre esorbitanti: la prima Les Paul della storia è in vendita.

Di pochi strumenti si può affermare che abbiano direttamente influenzato il corso degli eventi nella musica e nella cultura popolare moderna. Quel che è certo, è che determinati modelli di chitarra sono entrati a gamba tesa nell'immaginario collettivo diversi decenni fa e hanno mantenuto il loro status iconico negli echi di intere generazioni. La Gibson Les Paul occupa un posto d'eccezione nell'Olimpo delle grandi sei corde del Rock e non solo. La notizia della messa in vendita della prima Les Paul della storia, quindi, ha immediatamente destato grande clamore tra i collezionisti. Si tratta del primo, vero, prototipo in versione definitiva dello straordinario strumento a cui il celeberrimo chitarrista Lester "Les Paul" Polfus ha dato il nome. 

Foto di Deseret News

La prima Les Paul è in vendita, tutte le info sullo strumento

Da Jimmy Page a Zakk Wylde, fino ad arrivare a Gary Moore, Slash, Ace Frehley e Alex Lifeson. La Les Paul ha attraversato le epoche e definito stili, senza mai perdere il suo inconfondibile carattere. Un suono caldo e una costruzione eclettica e, per certi versi, sfarzosa. La Les Paul nasce ispirandosi ai modelli Archtop più raffinati che, al tempo, erano la prima scelta dei chitarristi Jazz, fornendo un'alternativa diametralmente opposta a ciò che poi prenderà il nome di Telecaster, firmata da Leo Fender. La chitarra in vendita, la prima Les Paul della storia, venne battezzata "Number One" dall'ingegnoso chitarrista che, con Gibson, ebbe modo di mettere appunto la sua vision proiettata nel futuro. Questo strumento, il primo a presentare la maggior parte delle specifiche conservatesi nel tempo sulla Les Paul, nacque all'alba del 1952 dal sodalizio tra il leggendario chitarrista e l'azienda statunitense.

Fino ad oggi, la sua famiglia l'ha custodita gelosamente. Oggi, Number One è tornata fuori dalla custodia e sta per essere battuta all'asta. Si tratta di una Gibson Les Paul Goldtop equipaggiata con due pickup di tipo P-90 montati in uno scasso a vasca. A coprire il vano adibito all'elettronica un battipenna largo, decisamente diverso da quello a cui si sarebbe passati di lì a qualche anno e, con cui la Les Paul sarebbe diventata un modello di punta. Al posto del classico ponte Tune-O-Matic e dello stop-tail che siamo abituati a vedere, poi, questo strumento presenta un tailpiece mobile con leva e una vibrola dall'aspetto poco convenzionale. Lo strumento sarà messo in vendita alla The Exceptional Sale, un'esclusiva asta che si terrà il 13 ottobre 2021 a New York. Gli esperti stimano un tetto massimo di 150.000 dollari per la sua vendita, ma non è da escludere un netto incremento delle offerte che potrebbe portare lo strumento a raggiungere cifre ancor più elevate.

Cenni storici sulla Les Paul

Nasce, come già precedentemente accennato, nel 1952, la Gibson Les Paul. Negli anni, lo strumento mantiene le sue caratteristiche principali e, sebbene abbia subito diverse rivisitazioni, attraverso modelli restyling in chiave moderna, con elettroniche particolari e hardware opzionale, i chitarristi più navigati e i semplici appassionati, si sono sempre lasciati travolgere dal fascino imparagonabile degli esemplari più classici.

Le origini del progetto risalgono al 1940, quando eseguendo dei tagli alla cassa armonica della sua Epiphone, Les Paul aggiunse al centro una tavola di legno di pino a cui montò dei pickup, creando uno strumento particolarmente singolare che prese il nome di The Log. Oggi, sono innumerevoli le iterazioni della Les Paul, dalla Junior alla Tribute, fino ad arrivare alla Traditional, la Standard e le Custom Shop che raggiungono prezzi sensibilmente elevati. Questo modello ha rivestito un ruolo fondamentale nella storia della musica per come la conosciamo e, dunque, la messa in vendita della prima Les Paul della storia non è assolutamente da perdere di vista, poiché potrebbe riservare non poche sorprese.

You May Also Like