Che fine hanno fatto gli Aerosmith?

aerosmith

Gli Aerosmith sono uno dei gruppi più influenti e ammirati nella storia del rock, ma che fine hanno fatto? 

Formatisi a Sunapee, negli Stati Uniti, nel 1970, gli Aerosmith sono una delle band che possono affermare di aver fatto la storia del rock. Nel corso degli anni, la band ha ampiamente contribuito a sviluppare generi di punta nella scena di riferimento come l'hard rock ed il glam etmal. Parliamo, insomma, di vere e proprie colonne portanti della musica suonata, con un'onorata carriera alle spalle. Brani come Dream On, Love In An Elevator, I Don't Want To Miss  A Thing e Walk This Way si sono affermati nell'immaginario collettivo come manifesti musicali in grado di trascendere i generi ed influenzare gli artisti di maggior spicco del panorama generale. Non solo gli Aerosmith vantano un sound unico e adrenalinico a distanza di cinquant'anni dai loro esordi, ma sono anche una band particolarmente longeva. Dopo un periodo di profondo silenzio, però, i milioni di fan degli Aerosmtih in tutto il mondo si chiedono che fine abbia fatto la band. 

Le ultime info sugli Aerosmith, il futuro della band 

Seguendo l'esempio di moltissimi colleghi, tra cui spiccano i nomi di Bob Dylan e Madonna, anche la band di Steven Tyler ha, recentemente, ceduto tutto la propria discografia alla Universal. Gli Aerosmith formalizzeranno il tutto entro il 2022, quando tutto ciò che riguarderà la band, non solo sul fronte musicale, sarà direttamente influenzato dall'apporto di Universal. Parliamo di raccolte, foto, video, videoclip, materiali artistici, playlist, diari e souvenir. Quanto fatto dalla band non esclude il fatto che la Universal stessa possa avviare un progetto cinematografico sulla band. Sebbene si tratti solo di un'idea, le rivelazioni di Joe Perry riguardo l'accordo, dove il chitarrista sottolineava la possibilità di portare ai fan un nuovo modo di vedere il passato della band, lasciano ben poco all'immaginazione. 

La band tornerà dal vivo? 

Ovviamente, ciò che attanaglia i die hard fans della band di TOYS IN THE ATTIC è se, quest'ultima, tornerà mai a suonare dal vivo. Stando alle parole di Brad Whitford, chitarrista del gruppo, intervistato nel podcast di Joe Bonamassa, le possibilità che gli Aerosmith tornino live sono davvero poche, a dispetto delle date già organizzate nel prossimo futuro. Stando alle parole del chitarrista, infatti, l'età in avanzo potrebbe essere un grosso problema per il futuro del gruppo dal vivo. Al di là di tutto, sembrerebbe che Whitford sia il più preoccupato di tutti per questo fattore. Non solo salute, infatti, il chitarrista si è detto impensierito anche dalla questione Brexit che, pare, aver reso molto più complicato ottenere i permessi per suonare anche per le band più navigate. 

Comunque sia, i problemi di salute che potrebbero porre fine agli Aerosmith non sono da sottovalutare. Basti pensare ai problemi alla schiena e al cuore del batterista Joey Kramer che, tra l'altro, è stato allontanato dalla band. Per non parlare, poi, del collasso di Joe Perry nel backstage del concerto di Billy Joel e della fatica immane a cui, a tutt'oggi, Steven Tyler sottopone la sua voce. Nel 2022, comunque, gli Aerosmith dovrebbero tornare ad infiammare i palchi in giro per il mondo e, anche in Italia, in occasione degli I Days di Milano

You May Also Like