APPETITE FOR DESTRUCTION: 13 brani scartati dall’album di debutto dei Guns

guns n roses

Il primo album dei Guns N'Roses rimane uno dei più grandi dischi di debutto della storia, nonché un baluardo del rock. Non sono pochi i brani che avrebbero potuto finire nell'album, ma alla fine sono stati scartati. 

La tracklist di APPETITE FOR DESTRUCTION è, da sempre, fonte di accesi dibattiti tra gli appassionati. Molti brani, infatti, furono considerati a lungo per entrare nell'LP, per poi essere scartati alla fine. In ogni caso, alcuni di questi funsero da lato B per USE YOUR ILLUSION, mentre altri caddero nel dimenticatoio per poi destare l'attenzione del pubblico sotto forma di bootleg. In questa classifica, vi presentiamo 13 brani che avrebbero potuto far parte del primo album dei Guns N'Roses. 

Axl Rose and Slash of Guns N Roses perform live at Rock In Rio II on January 15, 1991 in Rio De Janeiro, Brazil. (Photo by Ke.Mazur/WireImage)

Don't Cry 

Colonna portante della discografia dei Guns e loro cavallo di battaglia dal vivo sin dai primi giorni, Don't Cry non era semplicemente pronta per entrare nel primo album dei Guns poiché i membri del gruppo erano d'accordo nel voler investire maggiormente nella traccia, fornendovi un maggior numero di versioni prima di arrivare a quella finale. Alla fine, la traccia trovò spazio in USE YOUR ILLUSION, diventando una hit. 

Shadow Of Your Love 

Nonostante sia perfettamente in linea coi canoni stilistici del primo album dei Guns, questo brano scritto da Axl Rose trovò spazio come lato B di It's So Easy nel 1987 e, ancora una volta in Live And Let Die, nel 1991. 

Reckless 

La band apriva quasi ogni spettacolo con Reckless, un brano dalle atmosfere tendenti al punk, inciso nel 1986, un vero brano da arena in cui i Guns spinsero la loro energia al massimo. 

Bad Obsession

In pochi riuscirono a dare una spiegazione all'attesa della band nell'includere la traccia in un disco. In ogni caso, la traccia, dai riff intensi e pesanti, non si sposava alla perfezione col mood del primo album e, quindi, fu scartata dalla scaletta. 

Anything Goes (versione originale) 

La versione originale del brano non trovò spazio in APPETITE FOR DESTRUCTION. Risalente a prima ancora che i Guns N'Roses prendessero forma, la traccia è ricordata come la meno eseguita dal vivo nei primi anni della band. 

You're Crazy (versione originale)

You're Crazy vide gli albori come un brano acustico, per poi evolversi in qualcosa di completamente diverso, veloce ed aggressiva. Alla fine, la versione originale della traccia fu rilasciata come lato B di Welcome To The Jungle, nel 1988. 

Move To The City 

Tematicamente simile a Welcome To The Jungle, ma meno incisiva, Move To The City trovò spazio in LIES e si contraddistingue per la sezione di fiati presente al suo interno. 

The Garden 

Troppo lontana dal mood del primo album della band, i Guns trovarono spazio per The Garden in USE YOUR ILLUSION e invitarono Alice Cooper a partecipare all'incisione di una parte del brano. 

November Rain 

Una heavy ballad che non ha assolutamente bisogno di presentazioni. Da molti considerata come il capolavoro di Axl Rose, November Rain, nella sua versione originale, toccava i 18 minuti di lunghezza. Un arrangiamento si rivelò, dunque, necessario. Non appena i Guns si dissero pronta a pubblicarla, la traccia trovò spazio nella loro discografia, trionfando nelle classifiche internazionali. 

Guns N Roses

Back Off Bitch 

Scritta a quattro mani da Axl Rose e Paul Tobias, Back Off Bitch affonda le radici nei tempi degli Hollywood Rose. Il brano fu scartato da APPETITE FOR DESTRUCTION per la sua brevità eccessiva

Crash Diet 

Per anni, Crash Diet ha mantenuto il primato di essere la traccia mai rilasciata dai Guns N'Roses più misteriosa di sempre. Il brano non ha mai realmente appassionato Axl Rose. Il testo si concentra sull'incidente mortale avuto da Vince Neil dei Motley Crue nel 1984, in cui perse la vita il batterista Nicholas "Razzle" Dingley

Goodnight Tonight 

Goodnight Tonight non ha mai fatto ufficialmente parte del repertorio dei Guns N'Roses. Più di un brano con tutti i crismi, infatti, si trattava di una live jam che Izzy Stradlin volle rivisitare nei primi anni '90 quando andò in tour con la sua band, i Ju Ju Jounds

You Could Be Mine 

Nessuna demo del brano è mai finita, fino ad oggi, su dischi bootleg dei Guns N'Roses. Stando a quanto dichiarato dai membri della band, in ogni caso, la traccia non riuscì ad entrare su APPETITE FOR DESTRUCTION poiché carente in molti punti. 

You May Also Like