15 album fondamentali che compiranno 50 anni nel 2022

Nel 1972, l'heavy metal stava ancora mettendo radici, ma questo non fermò i massimi esponenti del genere dal rilasciare album che sarebbero diventati pietre miliari della musica e che, quest'anno, celebreranno il mezzo secolo dall'uscita. 

I Black Sabbath avevano già 4 album all'attivo e il genere più duro e crudo nella storia della musica era in procinto di spiccare il volo e diventare uno dei paradigmi di punta dello spettro sonoro contemporaneo. Band come i Judas Priest stavano ancora trovando la loro identità artistica, mentre colossi come i Deep Purple e i Blue Oyster Cult tastarono il terreno per le generazioni future d'artisti. Intanto, il glam rock diventava una colonna portante del panorama di riferimento con artisti come David Bowie ed Alice Cooper a gettare le basi di una nuova rivoluzione sonica. In questa classifica, vi presentiamo 15 album che compiranno 50 anni nel 2022. 

Blue Oyster Cult - BLUE OYSTER CULT 

Con il loro straordinario album di debutto omonimo, i Blue Oyster Cult stabilirono uno spartiacque definitivo tra loro e le hard rock band influenzate dal rock psichedelico. Pionieri assoluti dell'heavy metal, i BOC stavano ancora affinando la loro identità artistica quando rilasciarono il loro primo disco, pur avendo chiara in mente la loro direzione sonora, grazie all'aggressività del loro approccio e ai testi di matrice esoterica, utili ad accrescere il misterioso fascino della band. 

Scorpions - LONESOME CROW 

Un album davvero diverso da ciò a cui gli Scorpions avrebbero abituato i propri ascoltatori. Del resto, è una band diversa a suonare in quest'album, forte di un sound più oscuro, ispirato allo psych-rock e ancora lontano dal loro vero trademark. Ciò nonostante, LONESOME CROW dà prova dello straordinario talento chitarristico dei fratelli Schenker, riconfermato innumerevoli volte nei lavori successivi. 

Thin Lizzy - SHADES OF A BLUE ORPHANAGE 

I Thin Lizzy sono quasi irriconoscibili sul loro primo album. Mancanti della stragrande maggioranza dei tratti caratteristici della loro attitudine diretta e sprezzante, i Lizzy riescono, in ogni caso, ad iniziare a dare forma al proprio stile, grazie a groove decisamente coinvolgenti. 

Deep Purple - MACHINE HEAD 

Nel 1972, i Deep Purple avevano già cementato la loro reputazione. Con IN ROCK, la band colpì la stratosfera, mentre FIREBALL li mostrò inarrestabili. MACHINE HEAD fu, per molti, l'album della consacrazione. Riff ruggenti e interpretazioni esplosive hanno reso il disco una colonna portante della storia del rock e dell'heavy metal. 

ZZ Top - RIO GRANDE MUD 

Il secondo disco degli ZZ Top mostrò la band più sicura di sé e delle proprie capacità. Il primo, fece ben sperare il pubblico, grazie agli appassionanti lick blues rock di cui è ricolmo. La vera personalità della band texana, però, emerse proprio con RIO GRANDE MUD. 

Jethro Tull - THICK AS A BRICK 

Un concept album ironico, nato per schernire la critica, eppure un lavoro eclettico e madido di una creatività incredibile per il quale, THICK AS A BRICK, continua ad essere considerato uno dei più grandi album rock mai pubblicati. 

Wishbone Ash - ARGUS 

ARGUS permise alla band di puntare alle stelle. Frutto della commistione di hard rock, progressive e folk, bilanciati alla perfezione, il disco si presenta come un lavoro straordinariamente ispirato, fondamentale per la nascita dell'heavy metal

Rolling Stones - EXILE ON MAIN STREET 

Con quest'album i Rolling Stones azzardarono molto. Dopo l'uscita di STICKY FINGERS la band virò verso orizzonti sonori completamente diversi, lasciandosi trasportare dalla corrente del country rock, di tendenza sempre maggiore. 

The Eagles - EAGLES 

Diversamente da molti altri colleghi, gli Eagles sapevano fin dall'inizio in che direzione andare con il loro sound. Divennero immediatamente star del country rock grazie a singoli come Peaceful Easy Feeling e Take It Easy e, nonostante affrontarono alti e bassi nel corso degli anni, cementarono la loro reputazione sin da subito. 

Uriah Heep - DEMONS AND WIZARDS 

Dopo quattro album rilasciati ed un'identità artistica già stabilita, gli Uriah Heep raggiunsero l'epitome creativa con DEMONS AND WIZARDS, un album praticamente perfetto che ha influenzato band immense come Iron Maiden e Rush

David Bowie - THE RISE AND FALL OF ZIGGY STARDUST AND THE SPIDERS FROM MARS 

Il personaggio di Ziggy Stardust entrò immediatamente nella cultura pop e permise a David Bowie di consacrare il suo nome all'eternità. L'album è un capolavoro del glam rock e, da molti addetti ai lavori, viene considerato come il punto più alto della carriera del Duca Bianco che, in ogni caso, risulta particolarmente difficile da identificare, visto l'istrionismo che, sempre, l'ha caratterizzata. 

Alice Cooper - SCHOOL'S OUT 

Mentre Ziggy portava le scintille del glam rock in vetta alle classifiche internazionali, Alice Cooper intraprese la direzione opposta, avventurandosi nei meandri oscuri dello shock rock. Da queste premesse, nacque SCHOOL'S OUT, ennesima colonna portante della storia del rock in grado di far sobbalzare costantemente gli ascoltatori. 

Black Sabbath - VOL. 4 

Dopo quattro album rilasciati in tempo record, i Black Sabbath dimostrarono di non accennare a fermarsi. Al contrario, la band di Birmingham sfoderò un concentrato di inarrestabile adrenalina, suonando tracce oscure e potenti come non mai e raccogliendole in un disco stratosferico. 

Slade - SLAYED? 

In SLAYED?, gli Slade impersonarono il rock n'roll dream della working class inglese rilasciando un disco energico, semplice da ascoltare e dall'indole sognante che convinse pubblico e addetti ai lavori all'unanimità

Lou_Reed_(5900962918)
Via WikiCommons

 

Lou Reed - TRANSFORMER 

Anche a 50 anni di distanza, TRANSFORMER di Lou Reed rimane pura avanguardia. Un disco madido di sfaccettature, pura rivoluzione progressiva e trasgressiva, in grado di trattare tematiche delicatissime con intensità e poesia uniche. Ancora una volta, ci troviamo di fronte ad un album impeccabile, un lavoro che rese Lou Reed un'icona, indipendente dall'ombra dei Velvet Underground

You May Also Like