Gli album dei Bon Jovi che dovresti assolutamente avere

bon jovi richie sambora

Sono partiti dal niente e oggi sono una delle band con più copie vendute nella storia del rock. Parliamo dei Bon Jovi che, negli anni '80, fecero della trasgressione un marchio di fabbrica. 

Sono poche le rock band che possono affermare di essere andate tanto lontane quanto i Bon Jovi. In quasi quarant'anni di carriera, hanno suonato oltre 2700 spettacoli dal vivo per un numero stimato di 34 milioni di fan. Al centro del loro successo, un sound travolgente ed appassionante, in grado di accattivare anche i meno avvezzi al mondo del rock. In questa classifica, vi presentiamo alcuni degli album che un fan dei Bon Jovi dovrebbe assolutamente avere. 

Bon Jovi, Slippery When Wet, You Give Love a Bad Name, Livin' on a Prayer, Vinile, stonemusic.it

SLIPPERY WHEN WET 

Il trentaquattresimo album più venduto di tutti i tempi. Un classico degli anni '80 che salvò la carriera della band dopo la fallimentare uscita precedente. Si tratta del disco di You Give Love A Bad Name e Livin' On A Prayer.

THESE DAYS 

Quattro dei membri originali della band che hanno inciso il primo album sono rimasti nella formazione per trent'anni. Alec John Such fu allontanato dai Bon Jovi a causa delle sue dipendenze. Quando Hugh McDonald lo sostituì, la macchina inarrestabile che la band dimostrò di essere respirò nuova vita, regalando ai fan THESE DAYS. 

KEEP THE FAITH 

Quando NEVERMIND dei Nirvana spazzò definitivamente via gli anni '80 dalla scena mainstream internazionale, i Bon Jovi riuscirono a sopravvivere al bagno di sangue che l'hair metal era diventato, dando una svolta al loro sound e cambiando look. 

BON JOVI 

Il primo album dei Bon Jovi riscosse un successo straordinario, sancendo il glorioso debutto di una band pronta a toccare il cielo. Le recensioni positive fioccarono e il pubblico si rese immediatamente conto di aver a che fare con qualcosa di completamente diverso da ciò che la scena di riferimento offriva negli anni '80. 

CRUSH 

 A otto anni da KEEP THE FAITH, i Bon Jovi riconfermarono la loro immensa presenza sulle scene con CRUSH, meglio conosciuto come il disco di It's My Life. Jon e Ritchie Sambora scrissero la traccia in collaborazione con Max Martin, un ritorno alle radici per i Bon Jovi e uno dei brani più heavy mai incisi dalla band. 

You May Also Like