8 anni senza Francesco Di Giacomo, rockstar naturale

È in edicola e sul nostro store online uno speciale interamente dedicato a una delle più grandi voci italiane, ricco di foto e interviste inedite.

A otto anni dalla sua morte Prog Italia e Sprea Editori ricordano Francesco
Di Giacomo (scomparso il 21 febbraio 2014 per un incidente) con un numero speciale, 116 pagine che entrano profondamente nelle emozioni del grande artista, che dal Banco del Mutuo Soccorso è arrivato sino al suo ultimo e meraviglioso album solista LA PARTE MANCANTE (pubblicato esattamente tre anni fa da Sprea e arrivato tra i primi tre album dell’anno al Premio Tenco).

Il nuovo speciale dedicato a Francesco Di Giacomo è ricco di foto inedite, rare, comunque significative, di parole che scorrono dai cuori di amici, compagni di vita, giornalisti, addetti ai lavori, il fumetto mai pubblicato con i suoi testi e i disegni di Rodolfo Maltese (realizzato durante le registrazioni dell’album CANTO DI PRIMAVERA).

Di Giacomo non è mai stato uno qualsiasi, ma un artista sempre libero, sempre peculiare. Una volta disse: “La mia biografia? Nacque, visse... e si contraddisse!

Era il febbraio del 2014 quando Fabio Fazio interruppe il Festival di Sanremo per dare la notizia della sua morte. Questo fa capire la sua profonda credibilità anche nell’universo dello spettacolo più generalista, oltre che tra la critica e gli appassionati di musica.

Nel suo DNA s’incrociano l’artista a 360° e l’uomo della porta accanto, quello che tutti vorrebbero per amico: cantante, scrittore, attore (ha recitato in tre film di Fellini). Francesco è unico e immortale, capace di un linguaggio trasversale, immaginifico ed essenziale al tempo stesso, che non permette di coniugare i verbi al passato ma solo al presente, anche quello di album concepiti all’inizio degli anni 70. Francesco è capace di contraddistinguere l’arte in ogni universo sonoro “toccato”: fuori dalle logiche mercantili con il Banco del Mutuo Soccorso, poi nel mare magnum della musica “aperta” (Indaco con Rodolfo Maltese, suo compagno nel Banco), Têtes de Bois, Eugenio Finardi, Paolo Sentinelli per il suo ultimo album.

Oggi il dolore per la sua scomparsa, non si è ancora sopito e mai lo sarà. Per noi si è solo addormentato e tra poco si risveglierà.

Speciale Prog Italia Di Giacomo Sprea Editori copertina
You May Also Like