Classic Rock Italia è in edicola con una cover su David Bowie

Classic Rock 112 copertina David Bowie

È il 1972, l'anno del glam rock. David Bowie domina le scene, iniziando una cronaca (marziana) di una escalation irripetibile. Tutto su Classic Rock Italia n.112, in edicola e sul nostro store online!

Tre album che aspettavamo con trepidazione

Red Hot Chili Peppers: con il chitarrista John "dentro/fuori" Frusciante e il produttore Re Mida Rick Rubin di nuovo a bordo per il nuovo disco, torna l'antica piccantezza.

Fontaines D.C.: chitarre, letteratura e politica. Il terzo album di questi giovani irlandesi è qui per soprenderci.

Elvis Costello: con il suo nuovo album, torna alle radici. E ritrova il brivido da cui tutto è iniziato.

red hot chili peppers

Due interviste che leggerete con gli occhi incollati alle pagine

Ghost: con la pandemia, Tobias Forge ha scoperto di avere anche una vita. E che il sound della sua bandnon va cercato, perché è dentro di lui.

Family: fra intuizioni prese in prestito da tanti colleghi, scelte artistiche coraggiose e inevitabili errori strategici, la loro carriera resta fra le scommesse più eccitanti della musica inglese. Col senno di poi, Roger Chapman non può che andarne fiero.

Tre storie che vi porteranno indietro nel tempo

(Cover Story) 1972: Bowie e l’anno del glam: Marc Bolan e T. Rex avevano già fatto da apripista, ma il 1972 fu l’anno della definitiva affermazione del Glam Rock. La cronaca (marziana) di una escalation irripetibile.

Made in Australia: un po’ prima della metà degli anni 80, con sorpresa e con grandissimo entusiasmo, gli appassionati di rock underground di tutto il mondo scoprirono l’esistenza di una formidabile scena che affondava le sue radici nel punk e che presentava un’infinità di diramazioni, Dal classico r’n’r in stile Detroit alla psichedelia, dal blues più o meno deviato al power pop, dal garage al folk rock. Era il momento dell’Australia.

The Byrds: dopo FIFTH DIMENSION, diventano intoccabili. E allo stesso tempo, si scavano la fossa con le loro mani.

byrds

Le 7 rubriche di cui non sapete fare a meno

The Dirt: le novità, le anticipazioni, i rumour: i tormenti del giovane Molko e la lunga avventura dei Voivod.

Stories Behind The Songs: Smells Like Teen Spirit

Live Review: si torna finalmente in pista: siamo andati a vedere dal vivo i Pineapple Thief e i Jethro Tull.

Feedback: ritorni a sorpresa e belle conferme: torna in libreria l’omaggio di Bruno Casini alla Firenze rock degli anni 80, Joe Satriani, Hoodoo Gurus e il magico progetto Spell Songs.

Hard Stuff: le novità discografiche, le ristampe, i libri, i fumetti, i consigli per i musicisti.

Opinioni: duello all’OK Corrall: firme di «Classic Rock» a confronto.

Soundtrack Of My Life: Udo Dirkschneider

Classic Rock n.112 è in tutte le edicole e sul nostro store online. Che aspettate a comprare la vostra copia?

Copertina Classic Rock Italia n.112 David Bowie
You May Also Like