Il tributo dei Grateful Dead a Janis Joplin

La morte ha seguito i Grateful Dead per lungo tempo. Ha perseguitato la band dalla morte del padre di Garcia, fino ad arrivare a quella di tre dei loro tastieristi. Tra le perdite che segnarono maggiormente il gruppo, ci fu quella di Janis Joplin, che i Grateful onorarono attraverso la musica.

La maledizione dei Grateful Dead prese piede, coinvolgendoli direttamente, alla morte del tastierista Ron McKernan, seguita, come detto, da quelle di Keith Godchauz e Brent Mydland, entrambi tastieristi entrati tra le file del gruppo per sostituire i membri caduti. Questa macabra associazione non fu ignorata dai Grateful, sempre rispettosi e legati alla morte come concetto esistenziale, non esente da immani sofferenze. Janis Joplin era una delle figure più vicine alla band, giovane stella del blues stroncata dalle sue dipendenze a 27 anni. La cantante si esibì coi dead in un'occasione e, dopo la sua morte, Bob Weir cantò Me And Bobby McGee in sua memoria. C'è un'altra traccia, però, firmata da Jerry Garcia, ricordata per essere il tributo dei Grateful Dead alla leggendaria Joplin.

Il brano dedicato alla memoria di Janis Joplin

Si tratta di Bird Song, una ballata bruciante, che arde languida nella sua purezza travolgente. Trova dimora nel disco di debutto solista di Jerry Garcia che, come i fan ben sapranno, divenne parte del repertorio dei Grateful Dead anche dopo la morte del chitarrista. Dal vivo, Bird Song veniva abbassata di tonalità ed il tempo rallentato ulteriormente, per alimentarne le atmosfere melancoliche. L'autore Robert Hunter dedicò espressamente la traccia a Janis all'interno della collezione di testi Box Of Rain, rimarcando l'importanza della cantante per la sfera affettiva e lavorativa della band.

In ogni caso, l'unica versione in studio di Bird Song è presentata nel disco di Garcia, per essere, però, suonata dal vivo dalla band dal febbraio del '71. Lungo un arco temporale estesosi per 7 anni, dal 1973 al 1980, poi, Bird Song scomparve dal repertorio live del gruppo, per poi ritornare l'ultimo anno, restando fino alla morte del leggendario chitarrista dei Dead. Il bassista Phil Lesh continua ad eseguire la traccia dal vivo, modificandone i pronomi per renderla una dedica alla memoria di tutti gli affetti perduti nel corso degli anni, Garcia compreso.

You May Also Like