Dov’è la nuova Babilonia? Manu Chao ripubblica “Clandestino”

Manu Chao, Calypso Rose, Clandestino, Popular, stonemusic.it

La nuova versione cantata in duo con Calypso Rose

Sono passati più di vent’anni da quando “Clandestino” fu pubblicato da Manu Chao. Il conosciuto testo affrontava i problemi dei migranti, i loro spostamenti attraverso pericolosi viaggi in mare e i problemi con le autorità “por no llevar papel” (“per non avere documenti”).

Il tema è talmente attuale che il cantante di origini parigine ha pensato di pubblicare una nuova versione di “Clandestino” in duo con l’artista di Trinidad e Tobago Calypso Rose.

Nella nuova parte di testo cantata in inglese da Calypso Rose emergono versi di estrema drammaticità:

“The land in front don’t want me, the land behind me burns”
(“La terra di fronte a me non mi vuole e quella alle mie spalle brucia”)

La rivisitazione di “Clandestino” è scaricabile gratuitamente sul sito ufficiale di Manu Chao; accompagna l’uscita del brano un videoclip animato, realizzato dal Wise Bird Studio.

Manu Chao ha incontrato Calypso Rose al carnevale di Trinidad e Tobago nel 2015 e da quel giorno è nata una collaborazione che ha consentito la pubblicazione nel 2016 dell’album “Far From Home“.

Commenta Via Facebook

You May Also Like