Elaborata negli anni 40, è tra le tastiere più famose di rock e jazz

Nome: Fender Rhodes


Anno di inizio della produzione: 1946; fino al 1959 venne prodotta da Rhodes, poi la produzione venne rilevata dalla Fender, per poi passare alla Roland e continuare come Rhodes; l’ultimo modello,  Mk 7, uscì nel 2007 ma non è più disponibile.


Fine della produzione: intorno al 2010


Progettista: Harold Rhodes


Modelli più famosi: 1965 (MkI “suitcase”), 1970 (MkI “Stage”), 1979 (MkII).


Caratteristiche principali: la tastiera è simile a quella del pianoforte, anche se a volte ha 73 tasti invece di 88; un pickup magnetico trasforma le vibrazioni in segnale elettrico, in modo analogo alla chitarra elettrica, anche se il suono di base è prodotto meccanicamente e quindi un Rhodes emette suoni anche da spento. Il modello Suitcase includeva un amplificatore interno e una funzione Tremolo.


Musicisti famosi che l’hanno suonata: Ray Manzrek, Steely Dan, Ray Charles, Herbie Hancock, Joe Zawinul, Jan Hammer…


Costo dello strumento usato: tra i 1000 e i 4000 euro a seconda del modello e dell’anno di produzione.


Genere musicale: strumento eclettico, è usato indifferentemente in jazz, rock, soul, R&B, pop, Nu jazz, Hip Hop…


 

 

Commenta Via Facebook