Gli LP da collezione di Vinile: Fabrizio De André “Periodo Karim 1961-1963”

La ristampa filologica dei primi 45 giri del cosiddetto “periodo Karim” di De André

La ristampa filologica dei primi 45 giri del cosiddetto “periodo Karim” di De André, iniziato nell’ottobre del 1961 con la pubblicazione di “Nuvole Barocche / E fu la notte”,  è finalmente disponibile. Un’opera unica e imperdibile che vede al suo interno brani come “Ballata del Michè”, “Il Fannullone”, “Il Testamento”, “Re Carlo ritorna dalla battaglia di Poitiers”, tutti completamente rimasterizzati e digitalizzati in formato wav a 24 bit 96 Khz dai 45 giri mono dell’epoca.

Il tutto in un LP in vinile 180 grammi che inaugura la nuova collana “Gli LP da collezione di Vinile”, di cui questo primo disco dedicato al celebre cantautore genovese è certamente il degno esordio.

In vendita in edicola e sullo store Sprea al link www.sprea.it/disco_deandre a soli 17,90 euro, è un vero pezzo da collezione che non potrà mancare nella vostra raccolta.

 

Vinile in 180g con un booklet di 12 pagine

Assieme al disco è presente un booklet di 12 pagine a colori con la ricostruzione inedita della session di registrazione dei brani e dettagli e notizie inedite mai rivelate, oltre alle riproduzioni originali delle copertine Karim.

Il periodo Karim diede vita ad alcuni dei primi classici di Faber, tra cui ricordiamo  “La ballata del Miché”,  una canzone scritta da Clelia Petracchi e musicata da De André, che dichiarò “Questa canzone è del 1961. È la prima che ho scritto e mi ha salvato la pelle; se non l’avessi scritta, probabilmente, invece di diventare un discreto cantautore, sarei diventato un pessimo penalista”.

“Il Testamento” è invece un brano su tempo di tarantella che racconta la storia di un moribondo che si fa beffe de “gli artefici del girotondo intorno al letto di un moribondo”. Famosissima “Carlo Martello torna dalla battaglia di Poitiers”, il cui testo (opera di Paolo Villaggio) racconta in un linguaggio tra l’aulico e il sarcastico di Carlo Martello che soddisfa le sue brane d’amore con un popolana che ha visto bagnarsi nel fiume. “Il fannullone” fu invece la canzone che De Andrè eseguì in occasione della sua prima apparizione televisiva (maggio 1963), nel contesto del varietà televisivo Rendez-vous; il brano narra di un uomo che dorme di giorno e vive di notte raccontando storie.

“Fabrizo De André Periodo Karim 1961-1963” è un album imperdibile che celebra uno dei più grandi autori della storia della musica italiana: affrettatevi però: la tiratura è limitata!

 

La Track-list:

Lato 1
Nuvole Barocche
E fu la notte
La ballata del Miché
La ballata dell’eroe

Lato 2
Il fannullone
Carlo Martello torna dalla battaglia di Poitiers
Il testamento
La ballata del Miché

Commenta Via Facebook

You May Also Like