Blue Note Review Volume Two: Spirit & Time, un cofanetto da sogno

Blue Note, Review, Volume Two, Toni Williams, Art Blakey, Bobby Hutcherson, Vinile, Novità, Stone Music

Il secondo volume della serie in vinile Blue Note vede protagonisti Tony Williams, Art Blakey e Bobby Hutcherson

È disponibile  Blue Note Review: Volume Two – Spirit & Time, il secondo volume della serie di cofanetti in vinile in abbonamento curata ancora una volta dal presidente della Blue Note Don Was; la tiratura del cofanetto in edizione limitata è aumentata a 2.000 copie, disponibili da ordinare per abbonati e nuovi clienti alla cifra di $ 200 esclusivamente su  bluenotereview.com. 

La base di ogni volume di Blue Note Review è una raccolta esclusiva di nuove registrazioni e tesori senza tempo dagli archivi Blue Note; la nuova musica è disponibile solamente nella Review, e non si trova nei canali streaming o sui siti di download digitale, e nessuno degli album contenuti nel cofanetto verrà messo in vendita separatamente.

Il Blue Note Review: Volume Two – Spirit & Time contiene:

– Una raccolta esclusiva su doppio vinile a 180g (contiene anche la versione CD) dei batteristi attualmente nel roster Blue Note e oltre tra cui Brian Blade, Kendrick Scott, Tony Allen, Chris Dave, Nate Smith, Eric Harland, e Rob Turner (dei GoGo Penguin) che rendono omaggio al grande Tony Williams reinterpretando sue composizioni tratte dai sei album che realizzò per la Blue Note nel periodo 1985-1992: Foreign Intrigue, Civilization, Angel Street, Native Heart, The Story Of Neptune, e Tokyo Live. L’album raggiunge l’apice con una registrazione inedita del quintetto di Williams che suona il suo brano “Juicy Fruit” tratta dai concerti del 1992 che furono utilizzati per la pubblicazione di Tokyo Live.

– Una ristampa audiophile interamente analogica e masterizzata dai nastri originali in vinile 180g dell’album Africaine di Art Blakey & The Jazz Messengers  con Lee Morgan, Wayne Shorter, Walter Davis Jr., e Jymie Merritt. L’album è stato registrato il 10 Novembre 1959, ma rimasto inedito fino al  1979. La sessione vedeva per la prima volta Wayne Shorter con i The Jazz Messengers e contiene due sue composizioni: “Africaine” e “Lester Left Town.

– Una ristampa audiophile interamente analogica e masterizzata dai nastri originali in vinile 180g dell’album Patterns di  Bobby Hutcherson con James Spaulding, Stanley Cowell, Reggie Workman, e  Joe Chambers. L’album è stato registrato il 14 marzo 1968, ma pubblicato soltanto nel 1980. Quattro delle sei composizioni del disco sono state scritte dal batterista e compositore Chambers, uno dei principali collaboratori di Hutcherson per tutti gli anni ‘60.

– Due litografie 12×12 di Art Blakey ed Elvin Jones del fotografo e co-fondatore della Blue Note Francis Wolff.

– Un set di 20 figurine Topps Blue Note  basate sulle figurine del baseball di Topps del 1959 con Thelonious Monk, Horace Silver, Dexter Gordon, Lee Morgan, Grant Green, Hank Mobley, Freddie Hubbard, Dr. Lonnie Smith, Charles Lloyd, Robert Glasper, ed altri ancora.

– La pubblicazione Out Of The Blue che contiene una raccolta affascinante di articoli curata da Elissa Middleton: un saggio su Tony Williams scritto da Brian Blade, una conversazione  tra Billy Hart e Victor Lewis su Williams, un  ritratto di  Bud Powell a firma di Colleen Williams (la moglie di Tony), una poesia di Jack Grapes, un fumetto disegnato da Keith Henry Brown che descrive un incontro tra Art Blakey e Freddie Hubbard secondo il racconto di Terence Blanchard, e molto altro.

– Il libro Spirit & Time: Jazz Drummers On Their Art curato da Elissa Middleton con approfondimenti da parte dei batteristi sulla loro arte ricavati da conversazioni che ha avuto con alcuni grandi tra cui  Roy Haynes, Billy Hart, Joe Chambers, Barry Altschul, Kenny Washington, ed altri.

– Una spazzola Blue Note per dischi in fibra di carbonio anti statica.

Track-list:

Blue Note Review: Volume Two – Spirit & Time

Lato A

1. Warrior – Brian Blade & The Fellowship Band

Myron Walden (alto saxophone), Melvin Butler (tenor saxophone), Jon Cowherd (piano), Christopher Thomas (bass), Brian Blade (drums)

2. Civilization/Citadel – Kendrick Scott Oracle

John Ellis (soprano saxophone), Mike Moreno (guitar), Taylor Eigsti (piano), Ben Williams (bass), Kendrick Scott (drums),

Lato B

1. City of Lights – Tony Allen

Sylvain Gontard (trumpet), Irving Acao (tenor saxophone), Jean Phil Dary (piano, keyboards, organ), Mathias Allamane (bass), Tony Allen (drums)

2. Native Heart – Chris Dave And The Drumhedz

Gregoire Maret (harmonica), Marcus Strickland (tenor saxophone, bass clarinet), Bobby Sparks (keyboards), Daniel Crawford (organ, piano), Pino Palladino (bass), Derrick Hodge (bass), Chris Dave (drums)

 

Lato C

1. Life Of The Party – Nate Smith

Jaleel Shaw (alto saxophone), Brad Williams (guitar), Jon Cowherd (piano), Ben Williams (bass), Nate Smith (drums)

2. Takin’ My Time – Eric Harland

Chris Turner (vocals), Joshua Redman (tenor saxophone), James Francies (keyboard, piano), Reuben Rogers (bass), Eric Harland (drums)

3. Creatures Of Conscience – GoGo Penguin

Chris Illingworth (piano), Nick Blacka (bass), Rob Turner (drums)

 

Side D

1. Juicy Fruit (live) – Tony Williams

Wallace Roney (trumpet), Bill Piece (tenor saxophone), Mulgrew Miller (piano), Ira Coleman (bass), Tony Williams (drums)

2. The Alternate Announcements (live) – Tony Williams

 

Art Blakey & The Jazz Messengers – Africaine

Lato A

1. Africaine (Wayne Shorter)

2. Lester Left Town (Wayne Shorter)

3. Splendid (Walter Davis Jr.)

 

Lato B

1. Haina (Lee Morgan)

2. The Midget (Lee Morgan)

3. Celine (Lee Morgan)

Bobby Hutcherson – Patterns

Lato A

1. Patterns (Joe Chambers)

2. A Time To Go (James Spaulding)

3. Ankara (Joe Chambers)

 

Lato B

1. Effi (Stanley Cowell)

2. Irina (Joe Chambers)

3. Nocturnal (Joe Chambers)

Commenta Via Facebook

You May Also Like