James Bond 25: chi ne canterà la colonna sonora?

Mentre proseguono le riprese per il venticinquesimo episodio della saga del celebre agente al servizio di Sua Maestà, cresce l’attesa per conoscere chi si dovrà cimentare con la colonna sonora del film, diretto dal regista Cary Joji Fukunaga e che vedrà per l’ultima volta protagonista Daniel Craig.

Le voci al riguardo già si sprecano e, come sempre, sono molti i pretendenti all’agognato ruolo. Partecipare alla colonna sonora di un film di James Bond è infatti considerato un gran privilegio per ogni artista. Anche se non avete visto “Spectre”, sicuramente avrete ascoltato Writing’s on the wall di Sam Smith e, avrete percepito l’atmosfera unica della versione moderna e passionale di questo iconico personaggio. Sono decine le canzoni che hanno fatto la storia dell’agente segreto più famoso del cinema. Chi non ricorda la ballata sensuale di Shirley Bassey fare da sottofondo al capitolo ambientato a Las Vegas, “Una Cascata di Diamanti” del 1971? O ancora nella graffiante Goldfinger del 1965, dove le capacità polmonari della Bassey suscitano i brividi a ogni ascolto anche a distanza di anni e la identificano come la voce ideale dei temi di James Bond.

Ma quali sono, al momento, i nomi più papabili per interpretare la colonna sonora di quello che si annuncia già uno degli eventi cinematografici del 2020? Conferme ufficiali, al momento, non arrivano né dall’entourage del film – impegnato con qualche difficoltà nel girare le scene principali agli Pinewood Studios di Londra, tanto da far già parlare di possibile “maledizione Bond” – né dai diretti interessati. I rumors, però, non mancano e il cerchio si stringe intorno a una rosa di quattro celebrità:

Dua Lipa: secondo i media britannici Dua Lipa, cantautrice e modella inglese di origini albanesi-kosovare, sarebbe in cima ai desideri di Fukunaga almeno fin dall’uscita di One Kiss, in collaborazione con il DJ Calvin Harris, arrivata al primo posto nella classifica dei singoli britannica. Quest’anno la 23enne ha già vinto due Grammy: come miglior artista esordiente e per il singolo Electricity.

Ed Sheeran: il musicista britannico, vincitore di una lunga serie di premi e di riconoscimenti in giro per il mondo, è un grande fan di 007 e godrebbe di molto consenso anche tra gli attori impegnati nel film. Un affetto ricambiato, visto che nel 2017 ha dichiarato di avere scritto un tema dedicato a Bond, pronto per un’eventuale chiamata alla corte di Daniel Craig.

Lady Gaga: l’istrionica 33enne cantautrice e attrice, al secolo Stefani Joanne Angelina Germanotta, è un’altra delle papabili. L’opzione più suggestiva parla addirittura di una collaborazione con lo stesso Ed Sheeran per vincere l’agguerrita concorrenza.

David Arnold: i fan più tradizionalisti di Bond vorrebbero tornare all’ovile di David Arnold, 62enne compositore britannico, famoso per avere già musicato in passato varie colonne sonore dei film di James Bond, come “Il domani non muore mai” (1997), “Il mondo non basta” (1999), “La morte può attendere” (2002), “Casino Royale” (2006) e “Quantum of Solace” (2008).

Aldilà della scelta che verrà fatta, il tempo stringe. L’uscita ufficiale di quello che è provvisoriamente chiamato “Bond 25” è infatti già stata fissata per l’8 aprile 2020 a causa dell’infortunio capitato a Daniel Craig durante le riprese, che ha fatto slittare la data originariamente prevista per il 14 febbraio. Un lasso di tempo che la produzione ha deciso di sfruttare ingaggiando un “coach d’intimità”, per dirigere le scene hot tra lo stesso Craig e la nuova Bond-Girl, la 31enne Ana De Armas.

Tra poco, quindi, sapremo chi metterà in musica quest’ultimo capitolo della saga, aggiungendo il proprio nome a quello di artisti che ne hanno fatto la storia con i loro brani: da Goldfinger di Shirley Bassey a Live and let die di Paul McCartney and Wings, da You only live twice di Nancy Sinatra a Skyfall di Adele. I nomi illustri ci sono, comunque, anche tra chi è stato scartato: è il caso dei brani Thunderball di Johnny Cash, Tomorrow Never Lies dei Pulp e Spectre dei Radiohead. Non proprio gli ultimi arrivati…


CREDITS

Commenta Via Facebook

You May Also Like