Coronavirus: i video fake dell’Italia che balla

Emozionanti e pieni di spirito di condivisione: sono i video che stanno girando sui social negli ultimi giorni e che vedono migliaia di italiani ballare e cantare sui propri balconi. Ma alcuni sono dei fake.

Intendiamoci, i video in sé sono veri e l'intenzione è quella di cercare di sdrammatizzare uno dei periodi più bui della storia recente del nostro Paese ed essere, per una volta, uniti nel dolore ma anche pronti alla rinascita

Molti hanno deciso di esporre, fuori dalle proprie finestre, bandiere italiane o arcobaleni colorati con la scritta “Andrà tutto bene”, slogan che ci stiamo tutti ripetendo come un mantra in questi giorni di quarantena. 

Fin da subito, però, qualcuno si è accorto che i video di interi quartieri che cantavano in coro piacevano molto sul web. Molti sono diventati virali come i video-parodia di un ragazzo che, usando ciò che ha in casa, si reinventa ogni giorno impersonando un protagonista dell'ultima edizione del Festival di Sanremo, da Morgan e Bugo fino ad Achille Lauro. 

Qualcuno, con una vena di cinismo, ripete ininterrottamente da giorni che in una situazione come questa non c'è nulla da stare allegri ma, nonostante ciò, questi video sono riusciti a smuovere anche gli animi più duri e a far sentire a tutti almeno un po' di orgoglio e di senso di appartenenza. 

E non solo in Italia. I video sono diventati famosi anche all'estero, tanto che qualcuno è riuscito a creare dei montaggi ad hoc con canzoni di pop star internazionali, facendo finta che fosse proprio quella la canzone intonata a gran voce dal popolo italiano, invece del più plausibile inno nazionale o delle diverse canzoni della tradizione.

Inutile dirlo, si tratta di una bufala. In questo modo, però, questo stesso senso di aggregazione è stato esportato anche oltre i confini del Belpaese. E forse ha contribuito a rallegrare o sensibilizzare qualche ignaro spettatore che pensava davvero che nelle periferie di Milano, di Roma o di Napoli si cantasse, tutti in coro, l'ultima canzone di Rihanna o Madonna per esorcizzare la paura.

In fondo si tratta di uno scherzo innocente e fatto a fin di bene. Possiamo infatti pensare che gli spettatori, in questo modo, terranno a mente sicuramente più a lungo il video, poiché le canzoni utilizzate sono conosciute da un pubblico internazionale e sapranno che, anche in un periodo buio come questo, ci sarà sempre uno spiraglio di luce

Inoltre, grazie ai retweet di star come Katy Perry, i video hanno avuto una risonanza internazionale ancora maggiore.

C'è anche chi la prende sul ridere come Brandon Flowers, frontman dei The Killers, che, pur non cascando nell'inganno, riposta il video fake che circola sul web e che vede un intero palazzo ballare e cantare sulle note della loro Mr. Brightside. Inoltre, ne approfitta anche per dare un consiglio ai suoi fan con un altro video registrato personalmente nel bagno di casa propria: mentre ci si lava le mani, è bene canticchiare il ritornello di Mr. Brightside così da essere certi di averle strofinate per il tempo necessario. 

Visualizza questo post su Instagram

This isn’t real... But this is.

Un post condiviso da The Killers (@thekillers) in data:

A questo punto, se anche solo uno di questi video ha contribuito a far sorridere qualcuno che si trova nella nostra stessa situazione, ma dall'altra parte del mondo, che importa che sia vero o no?

Commenta Via Facebook

You May Also Like