“Ho 13 anni e sto bevendo con Alex Van Halen”: il dietro le quinte di “Hot For Teacher”

van halen

Pochi artisti possono affermare di aver personificato un periodo musicale come i Van Halen che, con Hot For Teacher, offrono uno spaccato meticoloso della trasgressività degli anni '80. 

Il videoclip del celeberrimo brano della band dei fratelli Van Halen destò grande clamore nell'opinione pubblica, per lo sfarzo, l'ironia e l'esagerazione mostrata sullo schermo. Hot For Teacher mostrava uno strambo scolaro, impersonato da Waldo, accompagnato da due prosperose modelle: la candidata a Miss Canada di quell'anno, Donna Rupert e la coniglietta Playboy Lillian Muller. Oggi, video simili non sarebbero commissionati nemmeno ironicamente e, per questo, quello di Hot For Teacher rappresenta una perfetta capsula temporale per ricordare gli irriverenti anni '80

I retroscena del videoclip 

Accanto ai protagonisti, nel video figuravano anche quattro giovani attori, incaricati di rivestire i panni dei membri dei Van Halen da bambini. Tra questi, Yano Anaya. Intervistato da Classic Rock UK, Anaya ricorda quei momenti così: "Avevo tredici anni e i Van Halen erano tra le mie band preferite. Avevo fatto qualche pubblicità ed un film, A Christmas Story, prima che il mio manager mi invitasse a prendere parte ad un'audizione per interpretare un giovane Michael Anthony in un video dei Van Halen. Ero davvero eccitato, pensavo di essere perfetto per la parte"

Andando avanti con il colloquio, Anaya ha aggiunto: "Non conoscevo nessuno dei bambini assunti. Il set durò quattro giorni. Arrivai alle 9.30 la prima mattina e subito dissi a mia madre che avessi bisogno di conoscere la band, che fosse la mia priorità. Trovai il loro camerino e bussai alla porta. Alex Van Halen venne ad aprirmi e mi chiese cosa volessi. Gli dissi che fossi del cast e che avrei voluto chiacchierare con loro e lui mi disse subito di sì"

Eddie-Van-Halen

"I Van Halen erano senza filtri, Alex mi chiese se potessi andare a prendergli qualche birra sul retro. Mi recai lì e trovai David Lee Roth che mi chiese chi fossi in modo preoccupato. Alex lo rassicurò, io presi le birre e tornai indietro. Alex mi propose di bere con loro e, dopo averci pensato su, lo feci. Dopo una birra, a tredici anni, alle 10.20 del mattino ero completamente ubriaco. Alex si rivelò un vero amico, mentre Michael Anthony ed Eddie erano meno interessati a conoscere un ragazzino. Ciò nonostante ebbi il coraggio di chiedergli di suonarmi la intro di Running With The Devil e lui accettò. Fu un'esperienza epica"

You May Also Like