Com’è il nuovo brano dei Red Hot Chili Peppers, “Poster Child”

red hot chili peppers

Il funk ipnotico di Poster Child ha già conquistato le masse, nell'attesa che UNLIMITED LOVE entri in scena, il 1 aprile prossimo. 

I Red Hot Chili Peppers sono tornati, da diverso tempo, a far parlare di sé. Non solo interessanti dichiarazioni e aneddoti dal loro passato, ma anche una sferzata di nuova musica, rappresentata dal disco UNLIMITED LOVE che, come detto, vedrà la luce il 1 aprile. Dall'album è già stato estratto il singolo Black Summer e, di recente, gli appassionati hanno avuto modo di godere dell'ascolto di un nuovo brano tratto dal disco: Poster Child

Ecco com'è Poster Child 

Descrivere un brano dei Red Hot Chili Peppers come "funky", significherebbe mancare in immaginazione. Ciò nonostante, Poster Child rappresenta l'epitome di questa sfumatura del sound inconfondibile della band statunitense. Rilassata quanto adrenalinica, la traccia si presenta come il glorioso ritorno di una band che, evidentemente, ha ancora tantissime cose da dire. Il basso di Flea è iconico ed impeccabile, mentre John Frusciante costruisce tappeti melodici eleganti. Chad Smith regala alla sezione ritmica un tappeto variegato, mentre il punto più alto di Poster Child risiede proprio nella linea vocale di Anthony Kiedis

Il frontman si lancia in un'interpretazione a metà tra la declamazione ed il rap, citando alcuni tra i massimi esponenti del rock: da Robert Plant e i Led Zeppelin a Judas Priest, Steve Miller, Motorhead, Van Morrison ed MC5. Insomma, Poster Child si presenta come un tributo dei Peppers agli artisti che li hanno spinti ad imbracciare i rispettivi strumenti. Una dichiarazione d'amore in piena regola, sì, ma senza fare mai smacco alle sonorità che hanno portato il gruppo sul tetto del mondo, prima e, successivamente, negli annali della musica contemporanea. Inutile dire che le aspettative per UNLIMITED LOVE siano alle stelle, già dall'annuncio del ritorno di Frusciante in lineup. Il successo dei nuovi singoli, poi, ha alimentato l'hype a livelli sovraumani. 

You May Also Like