L’ex dei White Stripes sembra aver trovato nuova ispirazione nell’hip-hop e nel rap: “Questi artisti, sono il nuovo volto del punk rock”

Jack White, in una recente intervista, ha raccontato di essere stato influenzato dalla musica rap, descrivendo la cantante Nicki Minaj come un’artista “brillante“.
L’ex frontman dei White Stripes ha recentemente pubblicato il suo terzo album in studio da solista, ‘Boarding House Reach‘. In una nuova intervista, concessa a Clash, White ha rivelato di aver ascoltato un sacco di Kanye West, A Tribe Called Quest e musica hip hop degli anni ’80 e ’90 nell’ultimo periodo. Ammettendo di ritenere Nicki Minaj un’artista davvero incredibile e brillante.

Il rap è in molti modi il nuovo punk rock” ha detto White “Stanno facendo cose pericolose, che si tratti di Trippie Redd o Tekashi69; sono un lato molto punk e pericoloso della musica.

Parlando di Nicki Minaj: “Se la ascolti, alcuni suoi testi sono davvero scioccanti. Io, da adulto, sono davvero scioccato da alcune delle parole che sento. Ma è geniale. Io non sarei riuscito a farla franca nemmeno dicendo la metà delle cose che Nicki Minaj ha detto in quella canzone. E’ fantastico vedere quanto le cose siano andate lontano in quel senso.” ha concluso, con la speranza che altri giovani artisti emergenti seguano il suo esempio: “Vorrei una band di cui poter dire, ‘Non vedo l’ora di ascoltare la prossima canzone’!

 

Commenta Via Facebook