David Bowie: perché si chiama così?

Sono svariati gli pseudonimi che il cantante britannico ha utilizzato durante la sua carriera. Ma perché cambiare il suo cognome proprio in Bowie? Ve lo spieghiamo in questo articolo

David Bowie è in realtà un nome d’arte (uno dei tanti) del camaleontico cantante, attore e pittore britannico. Il suo vero nome? David Robert Jones. Se non vi è nuovo non avete preso un abbaglio, ed è lo stesso motivo per cui Bowie ha deciso di non chiamarsi più così. Infatti, David Jones, meglio noto come Davy Jones, era il leader dei Monkees, celebre gruppo pop-rock fondato nel 1965 a Los Angeles. Il rischio di non essere abbastanza riconoscibile era inaccettabile per un tipo come il Duca Bianco.

Ma perché proprio Bowie? Cosa significa? Ma soprattutto, che significato voleva che vi fosse attribuito? Bowie, in realtà, è il nome di un tipo di coltello americano. Il duca ha deciso di utilizzare un richiamo a questo oggetto perché, proprio come un coltello “la sua figura poteva tagliare da entrambi i lati, incidendo un solco nella musica”.

Tra gli altri pseudonimi del cantante, i più famosi sono stati sicuramente Ziggy Stardust e The Thin White Duke (lo snello Duca Bianco). Gli altri pseudonimi utilizzati, ma meno famosi, sono: Alladin Sane, Halloween Jack e Nathan Adler. Anche se, forse, chiamarli pseudonimi è riduttivo visto che Bowie non cambiava solo nome e aspetto ma anche personalità e modi di fare e comportarsi!


Dal 22 ottobre sarà disponibile in edicola e sul nostro store online la monografia di David Bowie

You May Also Like