10 canzoni per festeggiare la mamma

Dietro ogni grande uomo, c'è sempre una grande donna. E la prima è lei: la mamma. Ecco la nostra playlist per celebrare insieme la Festa della Mamma.

Il più grande amante della mamma – Elvis Presley – era un cantante rock; anche se non ha mai cantato di sua madre, a eccezione del suo primo demo: e non l'hanno mai pubblicato. Quindi vi rendete conto che sto sul filo del rasoio, qui, stasera. Ma ci vuole un vero uomo per cantare di sua madre!

Così ha dichiarato Bruce Springsteen, sul palco di Copenaghen, nel 1996, prima di dedicare la meravigliosa The Wish a sua madre, una madre ballerina, di cui il musicista ancora ricorda il clic metallico della trousse da make-up e il profumo del lucidalabbra. In realtà, per l'amata Adele Zerilli, 95 anni appena compiuti, il Boss ha cantato più volte. E più volte l'ha invitata a ballare con lui, davanti a migliaia di spettatori, sulle note di Dancing in The Dark

Ma non è stato l'unico. Nel celebrare la prima donna della loro vita, molti musicisti si sono distinti, nel panorama musicale italiano come in quello internazionale.

Vi lasciamo dunque la nostra personale playlist, per celebrare con un po' di musica la Festa della Mamma. E voi, quale canzone dedichereste alla vostra mamma?

Viva la mamma, Edoardo Bennato (1989)

Viva la mamma
Affezionata a quella gonna un po' lunga
Così elegantemente anni cinquanta
Sempre così sincera.

Cominciamo con un grande classico, tutto nostrano, che non è solo un omaggio alla madre del cantautore napoletano, ma un po' un inno a tutte le mamme, e a tutte le donne. 

Un bene grande così, Anna Identici (1965)

Un'altra commovente dedica, con cui Anna Identici vinse il Festival di Zurigo nel 1965. Quella bambina, che amava rifugiarsi nel "letto dei grandi" quando c'erano i tuoni e aveva paura, capisce da adulta di voler davvero bene alla mamma, un bene "grande così".

Mama Liked the Roses, Elvis Presley (1970)

Non è del tutto vero quello che diceva Springsteen. "The King of Rock 'N Roll" ha eseguito qualche brano per la madre, amatissima. Gladys morì all'età di 46 anni il 14 agosto 1958, per una forma di epatite acuta. Per lei sono le parole commosse dell'artista americano:

Oh, mama liked the roses in such a special way, we bring them every Mother’s Day and put them on her grave.

Thinking of you, Lenny Kravitz (1999)

Quando una madre se ne va, lascia un vuoto che nessuno colmerà più. Thinking of you, singolo estratto dall'album 5, pubblicato nel 1999, è la canzone che Lenny Kravitz dedica alla madre, l'attrice Roxie Roker, morta di cancro nel 1995.

Mamma, Beniamino Gigli (1940)

Composta nel 1940 da Cesare Andrea Bixio e Bixio Cherubini e interpretata dal tenore Beniamino Gigli, Mamma fa parte della colonna sonora dell'omonimo film del 1941 diretto da Guido Brignone, in cui lo stesso Beniamino Gigli recita nel ruolo del protagonista.

Mamma son tanto felice, perché ritorno da te
la mia canzone ti dice che è il più bel giorno per me.

Un evergreen, celebre anche nella versione di Claudio Villa.

Portami a ballare, Luca Barbarossa (1992)

Rimaniamo in patria, con la splendida canzone con cui l'allora trentunenne Luca Barbarossa trionfò al Festival di Sanremo

Dai mamma dai
Questa sera lasciamo qua
I tuoi problemi e quei discorsi
Sulle rughe e sull'età
Dai mamma dai
Questa sera fuggiamo via
È tanto che non stiamo insieme.

Mother Love, Queen (1995)

Tratto dall'album postumo dei Queen MADE IN HEAVEN, Mother Love è stato l’ultimo brano inciso da Freddie Mercury. Stanco, stremato dalla malattia, l'ex frontman dei Queen invoca la madre, l'unica a cui sente il bisogno di aggrapparsi, da cui desidera disperatamente ottenere amore e pace.

My body's aching, but I can't sleep
My dreams are all the company I keep
Got such a feeling as the sun goes down
I'm coming home to my sweet
Mother love.

I will Follow, U2 (1980)

I Will Follow è la traccia d'apertura di BOY, l'album di debutto della band irlandese. Bono Vox scrisse il testo ispirandosi alla madre, morta per un aneurisma quando il musicista aveva solamente 14 anni. Non è l'unica canzone che il frontman degli U2 avrebbe dedicato alla memoria della madre: nel 1983 arriverà Tomorrow, nel 1993 Lemon e poi, nel 1997, Mofo

Non vedo l'ora di poter incontrare mia madre, mi aspetto davvero che avvenga, quando sarà il luogo e il momento giusto. Spero solo di avere un pass per il backstage.

Le tasche piene di sassi, Jovanotti (2011)

Sono solo stasera senza di te
Mi hai lasciato da solo davanti a scuola
Mi vien da piangere
Arriva subito
Mi riconosci ho le scarpe piene di passi
La faccia piena di schiaffi
Il cuore pieno di battiti
E gli occhi pieni di te.

Un brano bellissimo, che Jovanotti pubblicò nel 2011 come secondo singolo dall'album ORA. Vincitore del Premio Mogol, è dedicato a Viola Cardinali, mamma del cantante, morta un anno prima dell'uscita del disco.

Mama, Spice Girls (1997)

Concludiamo la nostra playlist con il quarto singolo estratto da SPICE, album d'esordio delle Spice Girls pubblicato nel 1997. Una dedica alla figura materna che conquistò le classifiche, raggiungendo il primo posto in Inghilterra, ma anche in Asia, dove, complice il periodo di uscita, furono in molti a sceglierla come colonna sonora per la Festa della Mamma.

Il video ha come protagoniste proprio le Spice Girls e le loro madri, che durante la canzone tengono in mano le foto delle. L'esibizione delle cinque ragazze nella clip, inoltre, era dedicata a un pubblico composto da madri e figli.

You May Also Like