Mick Ronson: come un giardiniere comunale divenne il chitarrista di David Bowie

david bowie mick ronson

"Il giardiniere del mio paese suona meglio". Sembra una barzelletta, ma è l'inizio della carriera di uno dei più grandi musicisti del glam rock.

Una chitarra distorta con un pedale wah-wah, uno stile intenso ed espressivo, arrangiamenti unici. Mick Ronson accompagnò la musica di David Bowie, ma anche quella di Lou Reed, di cui produsse l'album TRANSFORMER. E poi Morissey, noto frontman degli SmithsElton John, Ian Hunter e persino Bob Dylan.

Quella di Mick Ronson è stata una carriera lunghissima, sia a fianco dei volti più noti del rock, sia da solo, con i ripetuti omaggi alla musica italiana attraverso cover di Baglioni e Battisti (ve ne abbiamo parlato in questo articolo).

Ma cosa faceva Mick Ronson prima di incontrare David Bowie?

Ronson, in realtà, aveva studiato musica fin da piccolo: violino, pianoforte e flauto dolce in particolare. Si racconta che volesse fare il violoncellista, ma avesse abbandonato il sogno dopo aver incontrato, da adolescente, il rock.

La sua carriera cominciò dopo qualche viaggio a vuoto tra Londra e Parigi e una breve esperienza con i The Rats, una band formatasi nel suo paese di origine, Hull. Il gruppo diede modo a Ronson di farsi notare, anche se la gente del luogo conosceva Mick in altre vesti. L'artista, infatti, alla fine degli anni Sessanta, esercitava come giardiniere comunale.

Due sono le occasioni che diedero al giardiniere-chitarrista la svolta che cercava. Allora, il noto cantautore jazz Michael Chapman stava registrando la continuazione del suo album di debutto RAINMAKER. La casa discografica l'aveva messo in contatto con diversi chitarristi ma, dopo averli ascoltati, Chapman, che cercava un tocco elettrico, si accorse che il giardiniere del suo paese, in effetti, suonava meglio.

Non si sbagliava. Le sei corde di Ronson, assoldato immediatamente, diedero a FULLY QUALIFIED SURVIVOR un tocco di classe.

Ma ci volle un’altra fortunata coincidenza per portare Mick tra le braccia di David Bowie. Fu merito dei The Rats e del loro batterista, John Cambridge. Il musicista, nel 1969, aveva iniziato a collaborare con Bowie e con Tony Visconti, il suo produttore e bassista.

Fu proprio Cambridge a raccomandare a David Bowie l'amico ed ex collega, il quale, tra l’altro, aveva già conosciuto Visconti durante le sessions di FULLY QUALIFIED SURVIVOR.

Il provino di Ronson fu un successo. John Cambridge e Visconti formarono insieme al musicista di Hull i The Hype, il gruppo di supporto a Bowie da cui sarebbero nati gli Spiders from Mars. Il nome della band avrebbe avuto vita breve, ma la formazione così costituita sopravvisse e nel 1970 registrò THE MAN WHO SOLD THE WORLD.

Con Ronson, Bowie aveva trovato il suono che stava cercando: il glam rock era appena nato.

Commenta Via Facebook

You May Also Like