Come Bernie Shaw divenne la voce degli Uriah Heep

uriah heep

All'inizio della sua carriera, Bernie Shaw sognava di suonare la chitarra. Nel 1986, divenne la voce degli Uriah Heep. Ecco come ci riuscì:

Agli inizi degli anni Settanta, Bernie Shaw, poco più che quindicenne, sognava di diventare un chitarrista. Si era comprato una Gibson, e si esercitava ogni giorno. Quando scoprì che i Cold Sweat, band locale, cercavano una seconda chitarra, gli sembrò l'occasione della vita e, così, si presentò alle audizioni.

Il provino andò però diversamente da come aveva immaginato: Bill Kempster, il bassista del gruppo, gli suggerì di "mettere giù la chitarra e comprare un microfono", per ripresentarsi alle audizioni la settimana seguente. Bernie Shaw seguì il suo consiglio, e divenne la voce della band

Nel corso della sua vità si unì a diversi gruppi: i Grand Prix, gli Stratus, e, infine, nel 1986, gli Uriah Heep, il gruppo musicale hard rock e prog di cui è ancora oggi il cantante.  

Ma come entrò nella band?

Fu Mick Box, storico chitarrista degli Uriah Heep e unico membro fondatore ancora oggi nel gruppo, a scoprire Bernie Shaw. Lo sentì cantare durante un concerto degli Stratus, e gli offrì un posto nella band. Da settembre 1986, quindi, Bernie Shaw è la voce degli Uriah Heep

In quel momento, infatti, il gruppo cercava un cantante in grado di sostituire David Byron, che negli anni Settanta aveva condotto la band al successo, ma che aveva nel frattempo deciso di lasciare la band. Tra i numerosissimi cambi di formazione che gli Uriah Heep dovettero affrontare, cercare un sostituto per la voce di Byron fu sicuramente uno dei più duri. La band aveva inizialmente assunto Steff Fontaine per prendere il suo posto ma, a causa di dissidi interni, dopo pochi mesi fu sostituito da Shaw.

La voce di Shaw era molto diversa da quella di Byron, che si rivelò però lo stesso un degno sostituto. Ad oggi, Byron è stato il cantante che per più tempo è rimasto negli Uriah Heep

Dei molti cambi di formazione parla anche Mick Box, l'unico membro immutato della formazione originale (ve ne abbiamo parlato in questo articolo): 

Lei è l’unico sopravvissuto della band originaria: quanto è dura portare avanti la leggenda degli Uriah Heep?

Finché ci sarò io lo spirito degli Heep non morirà mai. È solo una questione di musica, tutto ciò che le gira attorno va e viene. Ci metto la stessa passione ed energia di sempre e sono sicuro che questo entusiasmo sia “contagioso” anche per gli altri membri della band.

Risale al 2018 l'ultimo album pubblicato dagli Uriah Heep, LIVING THE DREAM (di cui vi abbiamo parlato qua): 

Non ci sono dubbi, Bernie Shaw ha ormai trovato la band che fa per lui. Tuttavia, come ricorda, non ha ancora rinunciato al sogno di suonare la chitarra

Suoni ancora la chitarra a casa?

Sì, lo faccio. Per il mio ultimo compleanno e lo scorso Natale Mick Box mi ha comprato degli ottimi canzonieri per chitarra, e io e Mick ci riunivamo a casa sua per una cena e finivamo sempre - Mick ha così tante chitarre acustiche - con lui che cantava e io che suonavo la chitarra! Passerò una grande serata! Ci sono un sacco di professionisti che vengono a cena da noi per il lavoro della moglie di Mick e tutto il resto, e noi ci sediamo in una stanza di fronte e cantiamo le canzoni di BEATLES, o di Neil Young, dei BEACH BOYS, qualsiasi cosa. Abbiamo entrambi gli stessi canzonieri ora, e io sto strimpellando alla chitarra. Mick dice che mi darà delle lezioni migliori.

You May Also Like