La vita di Tommy Bolin prima dei Deep Purple

tommy bolin deep purple

Conosciamo tutti il Tommy Bolin chitarrista (per un breve periodo) dei Deep Purple, ma quali furono i successi dell'artista prima dell'entrata nella band? 

La carriera musicale di Tommy Bolin iniziò quando l'artista era ancora solo un ragazzino e si era approcciato alla scena underground della zona partecipando come chitarrista ad alcune band locali di discreto successo.

Dalla metà alla fine degli anni 60 Bolin collaborò con i Patch of Blue (ex Denny and the Triumphs), con i quali incise anche un live album, PATCH OF BLUE LIVE!, che fu pubblicato però solo molti anni più tardi, nel 1999

Dopo il trasferimento dall'Iowa al Colorado, Bolin fu costretto a cambiare gruppo per via della lontananza dagli ex compagni. Iniziò così un primo esperimento con una band chiamata American Standard per poi stabilire un rapporto più duraturo con gli Ethereal Zephyr (poi divenuti semplicemente Zephyr per via di esigenze commerciali). La band iniziò a crescere fino ad arrivare ad aprire diversi concerti dei Led Zeppelin

Il primo album pubblicato con gli Zephyr fu l'eponimo album d'esordio della band pubblicato nel 1969 (qui sotto nell'edizione deluxe del 2014). 

Dopo aver lasciato gli Zephyr, Bolin si buttò a capofitto in un nuovo progetto molto personale: nel 1972, in effetti, fu il principale membro fondatore degli Energy, una band che si collocava a metà strada fra diversi generi musicali fra cui il jazz, il blues e il rock. L'insuccesso commerciale del progetto, però, impedì a Bolin di continuare per la propria strada, anche per via dell'assenza di un contratto che gli garantisse una certa stabilità.

Nonostante nessun album venne pubblicato all'epoca, alcuni brani vennero riuniti in una raccolta pubblicata anni dopo nel 1999, ENERGY, appunto. 

Dopo una breve reunion con gli ex membri degli Zephyr (il bassista David Givens e la moglie Candy Givens, una cantante), Bolin decise di prendersi un anno sabbatico per distaccarsi dalla musica dal vivo, senza rinunciare del tutto alla sua passione. Lontano dalle luci della ribalta, scrisse infatti un centinaio di canzoni

Poi, all'improvviso, nel 1973, Bolin decise di interrompere questo lungo periodo di inattività (anche per lo scarseggiare delle finanze) per prendere il posto del chitarrista Domenic Troiano nei James Gang. In questa rock band, Bolin registrò due album: per il primo, BANG, pubblicato nel 1973, Bolin lavorò, oltre che come chitarrista, anche come autore (o co-autore). 

Fra i due album pubblicati con i James Gang, Bolin intraprese un secondo progetto parallelo a fianco del batterista jazz Billy Cobham, che lo volle per il suo primo album solista, SPECTRUM, del 1973.

Dopo la sua avventura con Billy Cobham e con i James Gang (che lasciò nel 1974 circa), Bolin iniziò a fare il turnista in diverse band finché, nel 1975, ottenne un contratto con l'etichetta discografica Nemperor Records per il suo primo album solista. I suoi mentori in questa nuova avventura furono nientemeno che i Beach Boys, che lo aiutarono a capire come cantare i propri brani.

Fu con i Deep Purple, rimasti orfani di Ritchie Blackmore, che la carriera di Bolin prese il volo. Il suo album solista, TEASER, uscì quasi in contemporanea con il suo primo disco insieme ai Deep Purple: COME TASTE THE BAND.

COME TASTE THE BAND fu anche il suo ultimo disco in studio insieme ai Purple: cosa accadde alla band a Liverpool, nel 1976, e cosa a Bolin, è tristemente noto.

You May Also Like