Come P!nk ci insegna ad accettarci per quelli che siamo

Pink

L'8 settembre 1979 nasce P!nk, una delle cantanti pop rock più amate del panorama musicale, che non manca mai di ricordare ai suoi fan l'importanza di accettarsi e volersi bene. 

Alecia Beth Moore è ormai conosciuta al grande pubblico con il nome d'arte Pink, reso graficamente P!nk, che l'ha consacrata icona di stile androgino e musa ispiratrice per milioni di persone. Oggi compie quarantun anni, è attiva promotrice dei diritti degli animali, paladina della comunità LGBT+ e mamma di una bellissima bambina di nove anni, Willow. 

Ed è a lei che è dedicato un profondo discorso di accettazione personale promosso ai WMA 2017. La cantante ha infatti raccontato al pubblico come sua figlia un giorno le abbia detto di non piacersi, perché sentiva di assomigliare a un ragazzo. Così, P!nk ha colto l'occasione per parlare a tutto il suo pubblico, ponendosi in prima persona come modello da seguire. Il suo stile mascolino e la sua anima rock l'hanno contraddistinta nel tempo, valorizzandone la bellezza non canonica, ma unica. 

Allora piccola, noi non cambiamo. Prendiamo la sabbia, prendiamo la conchiglia e creiamo una perla. E aiutiamo gli altri a cambiare in modo tale che possano vedere molti più generi di bellezza. Tu sei bellissima e io ti amo.

Pink

E non è la prima volta che la cantante si pone in prima linea per valorizzare le differenze in un unico messaggio di bellezza. Così non può passare inosservato il suo celebre brano Fuckin' Perfect del 2010, contenuto nell'album GREATEST HITS...SO FAR!!!. Già dal titolo emerge la forza con cui Pink sprona i suoi fan a volersi bene e a piacersi per come sono, perché ai suoi occhi sono "fo*****mente perfetti". E lo dimostra anche il video della canzone, interpretato dall'attrice Tina Majorino

È la storia di una donna, tra bullismo, anoressia e autolesionismo, fino alla riscoperta della bellezza della vita, del lavoro, dell'amore e della famiglia. Così la protagonista è una mamma, proprio come P!nk, che all'epoca del video era ancora incinta. Ed è stata quell'attesa a ispirarla per una canzone d'amore personale, dove nessuno viene lasciato indietro. 

P!nk ritorna dunque a raccontare il superamento delle difficoltà e la valorizzazione del diverso. Lo aveva già fatto in Sober (2008) per superare un rapporto difficile con l'alcol. Poi in Raise your Glass (2010), una Born This Way firmata rock e valorizzata dalla cover di Darren Criss nella celebre serie Glee.

Insomma, la cantante si mostra pronta ad affrontare qualsiasi difficoltà, come ha dimostrato pochi mesi fa quando lei e il figlio Jameson hanno preso il Covid-19. Al di là però degli agenti esterni, la sfida più grande è quella con sè stessi e P!nk non manca mai di ricordarci la bellezza oltre la superficie. Buon compleanno P!nk!

Commenta Via Facebook

You May Also Like