È morto il chitarrista jazz Franco Cerri, conosciuto come l’Uomo in ammollo

franco cerri

Classe 1926, Franco Cerri è stato tra i più grandi chitarristi jazz italiani. Oggi, il mondo della musica piange un artista immenso ed una figura fondamentale per il mondo della sei corde. 

Nacque a Milano, il 29 gennaio di 95 anni fa, Franco Cerri, artista in grado di portare alto il Tricolore ovunque nel mondo, avendo lavorato al fianco di artisti di caratura elevatissima come Django Reinhardt, Chet Baker, Billie Holiday, Lee Konitz e Dizzy Gillespie, tra gli altri. Chitarrista e, in un secondo momento, anche docente brillante, Cerri fondò nel 1980 la Civica Scuola di Jazz, sita a Milano. 

Biografia e carriera dell'artista 

Franco Cerri aveva 17 anni quando iniziò a suonare la chitarra, regalatagli da suo padre. Mosse i primi passi da autodidatta e, nel frattempo, cominciò a lavorare come muratore e, successivamente, come ascensorista. Cerri amava studiare la tecnica del chitarrista Michele Ortuso. Durante il Secondo Conflitto Mondiale, invece, il chitarrista riuscì a farsi notare per la sua tecnica e ad ottenere alcune apparizioni su radio antifasciste. 

Iniziò, poi, un vero e proprio percorso professionista nel 1945, quando entrò nell'orchestra di Gorni Kramer. A partire dagli anni '50, diede inizio alla sua carriera solista. Fu in quel periodo che cominciarono le collaborazioni con i grandi nomi del jazz internazionale. Fu anche attore e ballerino, nel 1954, recitando con Renato Rascel nella commedia musicale Tobia, Candida Spia. Ebbe anche esperienze da contrabbassista e, nel 1966, debuttò negli Stati Uniti, riscuotendo un'ampia dose di consensi. Franco Cerri è stato un session man e un compositore d'eccezione che, in Italia, ha lavorato con artisti come Mina ed il Quartetto Cetra.

L'addio a Franco Cerri 

Oggi, i messaggi di cordoglio per Franco Cerri sono scivolati copiosi nelle bacheche social di artisti e addetti ai lavori. Il mondo del jazz e non solo, si è detto profondamente segnato dalla perdita di un fuoriclasse della chitarra come l'uomo in ammollo. Franco Cerri ha ispirato moltissimi dei chitarristi più famosi del panorama musicale italiano contemporaneo. 

You May Also Like