Le dure parole di Brian May contro Boris Johnson

brian may

Dopo aver contratto il COVID-19, Brian May si è espresso nuovamente contro Boris Johnson e il suo modo controverso di gestire l'emergenza pandemica. 

Di recente, il chitarrista dei Queen ha aggiornato nuovamente i fan riguardo le sue condizioni di salute. L'eroe della sei corde ha, infatti, rivelato di aver contratto il COVID, invitando, inoltre, i suoi fan, a vaccinarsi. Non solo, Brian May non le ha mandate a dire, ancora una volta, scagliando parole al vetriolo contro il Primo Ministro inglese, Boris Johnson. Nell'invettiva del musicista, si leggono frasi come: "L'inettitudine, l'arroganza, l'ignoranza, l'insensibilità e la disonestà di questo governo guidato da Boris Johnson"

brian may

Le ultime dichiarazioni di Brian May 

In una serie di post su Instagram, social network ampiamente utilizzato dal chitarrista per aggiornare i suoi fan, Brian May ha spiegato di essere abbastanza convinto di aver contratto il coronavirus dopo essere stato al pranzo di compleanno di un amico, nel sabato dell'11 dicembre insieme a sua moglie, l'attrice Anita Dobson. "Credevamo di essere in una bolla sicura, ma non è così", afferma May col senno di poi. 

Andando avanti tra i post dell'artista, è possibile leggere in didascalia alle ultime foto: "Ci sono così tante persone non vaccinate negli ospedali al momento che lottano ogni giorno tra la vita e la morte. Non posso capirli a pieno, la risposta del mio corpo al virus non sarebbe stata la stessa senza il vaccino. Vi imploro e vi supplico, andate a vaccinarvi se non l'avete ancora fatto perché avete bisogno di quest'aiuto. Ho perso uno dei miei migliori amici a causa del COVID nel 2020. In soli sei giorni, il virus l'ha ucciso. Sarebbe potuta succedermi la stessa cosa se non mi fossi vaccinato"

Il chitarrista contro Johnson

Brian May è, come vediamo, un fervente sostenitore della campagna vaccinale. Il chitarrista ha affermato, senza alcuna remore, che dopo la festa di compleanno dell'amico, ben otto persone oltre lui e la moglie siano risultate positive al test, ma che, essendo vaccinate, non stiano correndo alcun pericolo. La leggenda della chitarra ha, inoltre, aggiunto che la rabbia dei no-vax inglesi dovrebbe essere rivolta contro il governo Johnson, invece di scagliarsi contro i progressi della medicina in ambito COVID. 

"Odio vedere queste persone protestare contro il vaccino, protestare contro la presunta violazione dei loro diritti che indossare una mascherina per loro rappresenta. I vostri genitori hanno combattuto in guerra, rinunciando ai loro diritti civili. Tutto ciò che vi si sta chiedendo è di fare la vostra parte contro quest'attuale invasore. In ogni caso, io sono il primo ad appoggiare le giuste proteste e sarei pronto a sostenere chi si schiera contro la disonestà di questo attuale governo"

L'ultimo aggiornamento sullo stato di salute di Brian May risale al 20 dicembre. Nel post, il chitarrista rivela di star ancora accusando i sintomi del COVID, dicendo: "Mi dispiace, ma tutto questo non mi diverte più. Almeno posso dare alcuni consigli alle persone che sono più preoccupate. Sto un po' male e non essere in grado di uscire in questo periodo dell'anno è frustrante. Credo che tutti noi ci sentiamo così in fondo. In ogni caso, è chiaro come il sole che la variante Omicron sia completamente fuori controllo nel Regno Unito e, probabilmente, nel resto del mondo. Tanti saluti e buona fortuna a tutti. Per la salute delle persone che vi circondano, siate prudenti e recatevi in luoghi chiusi solo quando valga la pena rischiare"

You May Also Like