Capodanno con Ozzy Osbourne

Foto via: www.billboard.com/articles/columns/rock/7965763/ozzy-osbourne-interview-rolling-stone-marriage-sober

Per l’ultimo giorno dell’anno Ozzy Osbourne ha organizzato una edizione speciale del suo Ozzfest al Forum di Inglewood, in California.

L’evento è iniziato nel pomeriggio con le esibizioni di Wednesday 13, DevilDriver e Zakk Sabbath, la tribute band dei Black Sabbath guidata dal chitarrista di Ozzy, Zakk Wylde. In serata, a dare il via ai festeggiamenti ci ha pensato Body Count con una setlist di 10 canzoni tra cui “There Goes the Neighborhood” e “Cop Killer”.

Dopo di lui Jonathan Davis, il cantante dei Korn, che ha suonato gran parte del materiale estratto dal suo album solista del 2018, “Black Labyrinth”. Il terzo ad esibirsi è stato Marilyn Manson, con una selezione di brani spaziando da “Cruci-Fiction in Space”, passando per “The Dope Show”, fino alla cover degli Eurythmics “Sweet Dreams”, che ha chiuso il suo set.

Dopo Manson, Rob Zombie ha elettrizzato la folla con “Living Dead Girl” e “Never Gonna Stop” insieme ai classici di White Zombie, “More Human than Human” e “Thunder Kiss ’65”. Nella sua setlist anche le cover di “Blitzkrieg Bop” dei Ramones e “School’s Out” di Alice Cooper, è stato raggiunto sul finale da Manson e Nikki Sixx dei Motley Crue per una cover di “Helter Skelter” (The Beatles).

Ozzy Osbourne e la sua band hanno chiuso lo show salendo sul palco dopo le 23.30 proponendo brani dei Sabbath e del repertorio solista di Ozzy e festeggiando la mezzanotte con i fan.

Ecco qualche video della serata.

Commenta Via Facebook

You May Also Like