Luca Pollini presenta il libro “Gianni Sassi, il provocatore. Cultura d’avanguardia a tempo di rock”

Luca Pollini, Francesco Mirenzi, Renato Marengo, Guido Bellachioma, Maurizio Baiata, Gianni Nocenzi, Banco del Mutuo Soccorso, Popular, stonemusic.it

Il 19 giugno al Palazzo delle Esposizioni di Roma

Mercoledì 19 giugno 2019 alle ore 17.45 presso il Bookstore del Palazzo delle Esposizioni di Roma (Via Milano, 15 angolo Via Nazionale) avrà luogo la presentazione del libro di Luca Pollini “Gianni Sassi, il provocatore. Cultura d’avanguardia a tempo di rock”.

Presenzierà nelle vesti di moderatore il giornalista musicale e storico della musica italiana Francesco Mirenzi, autore del volume “Rock progressivo italiano. La storia, i concerti, i protagonisti”, pubblicato l’anno scorso dalla casa editrice Derive Approdi.

Oltre all’autore Luca Pollini, interverranno Renato Marengo, giornalista musicale e scrittore, Guido Bellachioma, critico musicale, giornalista storico e direttore della rivista Prog Italia, Maurizio Baiata, giornalista e critico musicale delle avanguardie musicali e Gianni Nocenzi, musicista e fondatore del Banco del Mutuo Soccorso.

Gianni Sassi è stato il focus culturale della Milano degli anni ’70 e ’80. Figlio di un’epoca di grande fermento ma attivo in un periodo che si prestava particolarmente all’innovazione, alla trasgressione delle regole, alla creatività finalmente libera e protagonista, Sassi seppe esprimere il suo incontenibile talento in una molteplicità di campi, meritando a pieno titolo il titolo di “comunicatore multimediale ante litteram”. Grafico di notevole inventiva, letterato, grande appassionato di musica e di arti visive e abile osservatore dei fermenti politici e culturali che agitavano violentemente la società italiana dei primi anni ’70, Sassi ebbe gioco facile a cavalcare quell’esigenza di “alternativismo” che veniva espressa da certe frange dell’universo giovanile di quell’epoca, e con grande intelligenza fu abile a creare una vera e propria scena culturale, che aveva nella musica il proprio collante sociale e il proprio elemento-guida.

Commenta Via Facebook

You May Also Like