The Script: tutte le informazioni per il concerto al Pistoia Blues Festival 2020!

The Script, tour, 2020, Pistoia Blues Festival, Stone Music,

The Script tornano in concerto in Italia e il 9 luglio 2020 saranno a Pistoia per un’anteprima della 41esima edizione del Pistoia Blues Festival in Piazza Duomo.

Il trio formato da Danny O’Donoghue (voce, piano), Mark Sheehan (chitarra) e Glen Power(batteria) salirà per la prima volta sul palco del Pistoia Blues il 9 luglio 2020. I biglietti per il concerto saranno in vendita dalle ore 10.00 di lunedì 2 dicembre 2019 su www.livenation.it per gli  iscritti My LiveNation. La messa in vendita generale partirà invece dalle ore 11.00 di martedì 3 su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati, con prezzi a partire da 36€+dp.  

La grande band rock/pop internazionale ha appena dato alle stampe il nuovo disco “Sunsets & Fulll Moons” (Sony) che richiama le atmosfere dei primi fortunatissimi dischi e sarà impegnata in un lungo tour.

Con 6 miliardi di stream, 30 milioni di singoli e 11 milioni di album venduti, oltre 12 milioni di ascoltatori mensili su Spotify e 1.8 milioni di biglietti venduti, The Script  si collocano in una delle serate del Festival dedicati alle proposte d’eccellenza del rock d’oltremanica.

La serata sarà aperta da Becky Hill, giovanissima cantautrice inglese tra le più apprezzate del pop britannico contemporaneo.  

 

Sunsets & Full Moons” è una sorta di  sequel dell’album di debutto: entrambi i lavori sono arrivati, infatti, dopo un periodo turbolento in termini di emozioni: O’Donoghue ha perso il padre al momento del lancio del loro primo disco e 10 anni più tardi la madre durante la lavorazione di questo progetto (entrambi i genitori sono scomparsi il giorno di San Valentino). Il disco riflette dunque lo stato d’animo della band, le proprie esperienze personali e temi cari a tutti i fan del gruppo. «Penso che sia il disco più commovente che abbiamo mai creato – racconta O’Donoghue. La nostra musica ha sempre parlato del magnifico rapporto col nostro pubblico, dello scrivere dei nostri sentimenti e condividere le proprie emozioni». 

Il disco è auto-prodotto ed è stato registrato ai Metropolis Studios, con l’aiuto, per quanto riguarda il missaggio, di Mark ‘Spike’ Stent e Dan Frampton.

 «Niente fronzoli, nessuna produzione, solo noi che suoniamo e diamo il meglio di noi stessi!» dice Sheehan.  Il tema del disco è semplice, conclude O’Donoghue: “non importa quanta oscurità possa penetrare nelle nostre vite, ci sarà sempre spazio per la luce, di nuovo”. Elogiando la speranza e la positività in tempi difficili, i The Script sono più vivi e vitali che mai.

 

 

Commenta Via Facebook

You May Also Like