Tutto su “QUADRA”, il nuovo disco dei Sepultura

Intervista esclusiva ai Sepultura, che ci parlano di QUADRA, il loro nuovo disco.

QUADRA è il nuovo disco dei Sepultura, che arriva dopo 36 anni di musica insieme. Andreas Kisser e Derrick Green ci raccontano la genesi di questo nuovo lavoro.

Avete usato come al solito molti elementi contrastanti: oltre al marchio di fabbrica Sepultura troviamo un coro, degli archi… e persino una special guest!

Derrick: È tanto che pensiamo di avere un’ospite e finalmente è successo con Emmily Barreto che canta in una stoner band brasiliana chiamata Far From Alaska.

Andreas: Non siamo nuovi all’uso degli archi. Abbiamo chiesto ancora l’aiuto di Renato Zanuto: la musica classica e l’heavy metal hanno molto in comune, le orchestrazioni rendono tutto più grande.

Derrick: Jens Bogren ha suggerito l’uso di un coro di Örebro. Abbiamo dato loro un demo, il testo in latino e hanno registrato in una chiesa… una grande idea che ha portato un’enorme energia.

Cosa rappresenta la moneta sulla copertina di QUADRA?

Andreas: I soldi sono la prima regola per la sopravvivenza dell’essere umano. Stanno sopra a tutto: la religione, la razza, il partito… sono un’illusione creata da due persone che danno un certo valore a un pezzo di carta.

Derrick: Come canto in Capital Enslavement, la schiavitù monetaria del capitalismo ci guida per tutta la vita, paghiamo per qualsiasi cosa e ci sta bene farlo.

Andreas: Oggi le teorie cospirative su Internet hanno dato l’opportunità di confutare il mondo, il cosmo, la legalizzazione dell’erba. Fake o true news che siano, ti fanno pensare. Perché certi pensano che la terra sia piatta? Se sei nato in Arabia Saudita, vedi le stesse cose che vedo io, ma da un diverso punto di vista.

Visti i temi trattati, si può parlare di un concept album?

Derrick: Sì, nel senso che ruota tutto attorno all’essere umano; ora vivo a Los Angeles e quando Andreas mi ha parlato della struttura del disco, prima ancora di sentire la musica ho iniziato a mettere le mie idee su una lavagna. Ai soggetti si sono aggiunti appunti che continuavano a crescere. Mi sono ispirato ai problemi sociali, alle cose che accadevano in Brasile come negli Stati Uniti, ho parlato di oppressione, suicidi, dipendenze…

L’intervista esclusiva ai Sepultura la trovi all’interno di Classic Rock 87, in edicola e in digitale.

 

Commenta Via Facebook

You May Also Like