10 vinili fra i più costosi del mondo

vinile_HD

Vi siete mai chiesti quali siano i vinili più costosi al mondo? Magari qualcuno potrebbe fare parte della vostra collezione.

Si sa, i vecchi vinili, soprattutto le prime edizioni o le edizioni speciali, diventano delle vere e proprie rarità e, man mano che il tempo passa, acquistano sempre più valore. Ecco una lista di alcuni dei vinili più costosi al mondo e dei relativi prezzi.

Prima di iniziare, ricordiamo che i valori riportati sono solo delle stime che possono variare nel corso del tempo e salire o scendere in base a fattori determinanti come gli anniversari delle band o la morte di un artista. 

1. IN SPITE OF ALL THE DANGER/THAT'LL BE THE DAY (1958) - Quarrymen

Al primo posto in classifica, abbiamo un vinile che, secondo gli esperti, è il più costoso e introvabile al mondo. Si tratta di IN SPITE OF ALL THE DANGER/THAT'LL BE THE DAY (1958) dei Quarrymen, la band che ha preceduto i Beatles. Si tratta di una registrazione su un 78 giri di un brano originale dei Quarrymen e di una cover di Buddy Holly, That'll Be the Day, appunto. I Quarrymen erano John Lennon, Paul McCartney e George Harrison. Si tratta della loro prima registrazione in assoluto. Capirete, quindi, perché è così preziosa. Il valore del vinile, in effetti, sembra oscillare fra le 100.000 e le 200.000 sterline (fra i 110.000 e 220.000 euro circa).

2. DO I LOVE YOU (INDEED I DO) (1965) - Frank Wilson

Il secondo vinile è quasi altrettanto prezioso: si tratta di DO I LOVE YOU (INDEED I DO) (1965) di Frank Wilson, cantante soul statunitense. La ragione per la quale il valore del vinile è schizzato alle stelle è che si tratta dell'unico singolo di Wilson e, in più, la maggior parte delle copie prodotte furono distrutte per via di una decisione dell'artista stesso e della sua etichetta discografica. Sembra che siano scampate a questa sorte solo fra le 2 e le 5 copie del vinile, una delle quali è stata venduta durante un'asta nel 2009 per 25.000 sterline (circa 27.500 euro). 

3. MUSIQUE POUR SUPERMARCHÉ (1983) - Jean-Michel Jarre 

La scarsità delle copie disponibili sembra essere uno dei fattori dominanti per far salire vertiginosamente il valore di un vinile. Nel 1983, il musicista francese Jean-Michel Jarre compose MUSIQUE POUR SUPERMARCHÉ, che fu la colonna sonora di una mostra d'arte dedicata al tema del supermercato. Alla fine della mostra, Jarre decise di far diventare anche il suo vinile un'opera d'arte unica e irripetibile: ne pubblicò una sola copia, la vendette all'asta e distrusse ogni demo e registrazione. Sembra che il valore attuale di quell'unica copia in vinile si aggiri attorno ai 33.000 euro

4. THE DARK SIDE OF THE MOON (1973) - Pink Floyd

Passiamo a un grande classico: THE DARK SIDE OF THE MOON (1973) dei Pink Floyd. È stato il primo album della band che ha visto Roger Waters nelle vesti di unico paroliere. Inoltre, aneddoto divertente, alcuni dei profitti ricavati dalle vendite dell'album, che stava andando molto bene, furono donati per favorire la registrazione del film del 1975 Monty Python e il Sacro Graal. La versione originale dell'album, pubblicata sotto l'etichetta Harvest Records, oggi ha un valore molto alto, soprattutto se in ottime condizioni: alcune copie sono state vendute per più di 2.000 sterline (2.200 euro circa).

5. BOHEMIAN RHAPSODY/I'M IN LOVE WITH MY CAR (1978) - Queen

Altro classicone, questa volta dei Queen, è BOHEMIAN RHAPSODY/I'M IN LOVE WITH MY CAR. Parliamo, però, di un'edizione speciale che venne prodotta nel 1978 in occasione della vincita da parte dell'etichetta discografica  che aveva pubblicato BOHEMIAN RHAPSODY 3 anni prima – la EMI – di un Queen's Award per l'export, ovvero di un premio riservato dal governo inglese alle imprese britanniche. Per l'occasione, vennero stampate alcune copie, circa 200, in versione speciale del vinile con copertina bordeaux e oro. Alcune di queste edizioni speciali sono state vendute nel 2013 per circa 3.300 sterline (circa 3.600 euro).

6. THE BEATLES (THE WHITE ALBUM) (1968) - Beatles

Saliamo ancora con un album la cui prima copia è stata venduto all'asta per una somma di 790.000 dollari (poco più di 734.000 euro). Parliamo di THE BEATLES (THE WHITE ALBUM) dei Beatles, chiaramente. Correva l'anno 1968 quando questo vinile venne pubblicato per la prima volta e, a distanza di più di 50 anni, il suo valore è schizzato alle stelle ed è tanto più alto quanto più basso è il numero di serie stampato sulla copertina. Molti collezionisti pagherebbero migliaia di euro per una copia che sia fra le prime 100 stampate. 

7. BLEACH (1989) - Nirvana

Il primo album dei Nirvana, BLEACH (1989), è stato stampato in edizione limitata su vinile bianco con una tiratura di sole 1000 copie e il suo valore sembra oscillare molto: è stato venduto sia per 380 euro che per 2.000 euro circa. In ogni caso, rimane un pezzo molto ricercato. 

8. LED ZEPPELIN (1969) - Led Zeppelin

I fan dei Led Zeppelin conosceranno il valore del debut album della band britannica. La prima edizione dell'LP LED ZEPPELIN, del 1969, presenta il nome della band e il logo dell'etichetta discografica Atlantic Records in caratteri azzurri e non arancioni come accadde nelle edizioni successive. Se la descrizione della copertina corrisponde a quella che custodite gelosamente nella vostra collezione di vinili, allora siete fortunati! Sembra che il suo valore si aggiri attorno alle 1.500 sterline (1.640 euro circa).

9. THE WHO SELLOUT (1967) - The Who

Nel 1967 usci la prima edizione di THE WHO SELLOUT dell'omonima rock band inglese, i The Who. L'etichetta discografica era la Track e nelle prime 1.000 copie del vinile era incluso anche un poster raffigurante una farfalla, la cui presenza all'interno dell'album era segnalata da un adesivo piazzato sulla copertina che recitava “Free psychedelic poster inside”. La prima edizione del vinile, corredata da poster in edizione limitata, si aggira sulle 600 sterline (660 euro circa). 

10. AXIS: BOLD AS LOVE (1967) - The Jimi Hendrix Ecperience 

Siamo arrivati all'ultimo vinile in lista: si tratta del secondo album in studio della band The Jimi Hendrix Experience, che, come indicato nel nome, era capitanata proprio dallo storico chitarrista e cantautore. L'album è del 1967 e si chiama AXIS: BOLD AS LOVE e, anche in questo caso, l'edizione che ha acquistato valore negli anni è la prima edizione inglese, pubblicata dall'etichetta discografica sopracitata, Track. Se in buone condizione, questo vinile potrebbe valere anche 750 sterline o più (820 euro circa). Come abbiamo accennato, però, il valore di questi vinili è molto variabile. In effetti, nel 2015 una copia del vinile è stata venduta su eBay per 1.611 sterline (1.767 euro circa).

Commenta Via Facebook

You May Also Like