RAMONES, l’album di esordio che divenne un’icona di stile

ramones

Buon quarantaquattresimo compleanno a RAMONES, l'iconico album punk rock che fu in grado di dare anche qualche consiglio di stile. 

Il gruppo di Blitzkrieg Bop festeggia oggi i 44 anni del loro primo disco in studio, RAMONES, pubblicato il 23 aprile del 1976.

I Ramones avevano iniziato la propria carriera solo qualche anno prima, nel 1974, quando nacquero per le strade di New York da un'idea di quattro musicisti che decisero di prendere tutti lo stesso cognome (nel proprio nome d'arte, ovviamente): Joey (voce), Johnny (chitarra), Tommy (batteria) e Dee Dee Ramone (basso).  

I Ramones furono i precursori dell'ondata di musica punk che travolse il mondo intero in quegli anni, nonostante la loro fu una partenza piuttosto lenta: pensate che al primo concerto ufficiale della band erano presenti appena una trentina di persone, mentre al secondo non si presentò nessuno

I ragazzi si trovavano ancora a provare nello scantinato della galleria d'arte della madre di Joey quando scrissero la loro prima canzone, Judy is a Punk che entrerà, poi, a fare parte del loro disco di esordio. Per compattare ulteriormente lo stile del gruppo, oltre al cognome condiviso, i quattro artisti scelsero uno stile comune per tutti che poi li rese molto riconoscibili anche a colpo d'occhio: chiodi in pelle, jeans, t-shirt informali e scarpe da ginnastica (da notare anche nella copertina del primo album della band). 

ramones album

La fama della band crebbe pian piano finché, i primi giorni di febbraio 1976, iniziarono le registrazioni di RAMONES, concluse poi in tempo record verso la fine dello stesso mese. Inizialmente l'album non ebbe esattamente il successo desiderato, ma molti anni dopo possiamo dire che fu uno degli album più iconici della band: nel 2016 arrivò addirittura a posizionarsi al primo posto nella classifica di «Rolling Stone» dei migliori album punk rock di tutti i tempi.

In poche parole, si tratta di un album leggendario i cui brani sono stati ripresi da numerosi artisti e reinterpretati. Perfino la copertina venne ritenuta iconica da molti fan che, col tempo, presero sempre più ispirazione dal look un po' punk dei quattro musicisti.

You May Also Like