Bonnie Tyler: la vita prima di “Total Eclipse of the Heart”

bonnie tyler

Tutti conosciamo la più grande hit di Bonnie Tyler, Total Eclipse of the Heart. Ma come sono stati gli inizi della cantante gallese? 

Il successo di Bonnie Tyler - all'anagrafe Gaynor Hopkins - arrivò quasi per caso. Fu una fortuita partecipazione a un contest canoro, nel quale da ragazza si guadagnò il secondo posto, a fare nascere in lei il desiderio di continuare per la strada del cantautorato, tentando la fortuna in un mercato musicale già piuttosto saturo e avendo come arma solo il proprio talento appena scoperto

I gusti musicali della giovane Bonnie erano estremamente vari dato che venivano costantemente influenzati da quelli delle sue tre sorelle e dei suoi due fratelli rendendola, così, un'amante di generi vari: da Frank Sinatra ai Beatles.

Gli inizi di Bonnie furono molto difficili. Prima di tentare il successo, infatti, la cantante dovette farsi le ossa. Lavorò per diverso tempo come commessa in un supermercato nel tentativo di dare un proprio apporto al sostentamento della sua numerosa (e modesta) famiglia

Poi, la svolta. Venne notata da un talent scout mentre si esibiva a Swansea, città della sua terra natale, il Galles. Ed ecco che arrivarono la prima demo e il primo contratto che portarono la Tyler al suo singolo d'esordio nell'aprile del 1976: My! My! Honeycomb.

Il pezzo non riscontrò un grande successo come fece, invece, il suo secondo lavoro, Lost in France, per il quale venne perfino organizzata una conferenza stampa promozionale in un suggestivo castello francese. 

Entrambi i singoli fanno parte dell'album d'esordio della Tyler, THE WORLD STARTS TONIGHT, unico album pubblicato prima dell'operazione alle corde vocali per la rimozione di alcuni noduli, che avrebbe lasciato un segno permanente sulla cantante accentuando ulteriormente quella voce roca che la renderà così riconoscibile negli anni a venire. 

Il terzo e ultimo singolo estratto dall'album, More Than A Lover, guadagnerà all'artista gallese un'apparizione nel celeberrimo programma televisivo a tema musicale Top of the Pops (vi abbiamo parlato qui delle esibizioni più controverse), nel marzo del 1977, poco prima di essere bandito dalla BBC per via del contenuto del testo ritenuto "scandaloso" dato che si parla di amanti.

Insomma, l'inizio della cantante gallese non è da sottovalutare. Il suo percorso artistico l'avrebbe portata, nel 1983, a diventare un'icona del decennio grazie alla sua più grande hit, la ballata rock Total Eclipse of the Heart che tutti, ma proprio tutti, abbiamo ascoltato almeno una volta nella vita.

Ci lasciamo proprio con il suo pezzo più famoso che, tra mille altri riconoscimenti, l'avrebbe portata nuovamente sul palco di Top of the Pops nel 1984.

Commenta Via Facebook

You May Also Like