Frank Zappa e quel primo concept album della storia

mothers of invention

Molti critici musicali attribuiscono la nascita del concept album a Frank Zappa e ai suoi Mothers of Invention. Ecco di quale disco si tratta.

Le opinioni di storici della musica e intenditori non potrebbero essere più divergenti quando si tratta di decretare quale sia stato il primo concept album della storia. 

C'è chi parla di PET SOUNDS dei Beach Boys, chi di SGT. PEPPER'S LONELY HEARTS CLUB BAND dei Beatles e chi di BLONDE ON BLONDE di Bob Dylan. Molti critici musicali, però, vedono in FREAK OUT!, album pubblicato dai Mothers of Invention il 27 giugno del 1966, il precursore del concept album come lo intendiamo noi oggi. 

Si tratta dell'album d'esordio dei Mothers of Invention, band formatasi circa due anni prima dalle ceneri dei californiani Soul Giants, dei quali entrò a far parte anche il famosissimo chitarrista Frank Zappa. Ben presto, proprio Zappa ne diventò l'anima, spingendo la band ad ampliare i propri orizzonti prima confinati in una serie di cover di pezzi rhythm and blues

Ed è proprio da un'idea di Zappa che nasce il tema centrale di questo concept album: una visione ironica - o per meglio dire, satirica – della moderna cultura americana e l'espressione del suo punto di vista sulla scena freak (o, come viene chiamata in italiano, la cultura dei "fricchettoni") che si stava iniziando a delineare in quel periodo nell'area di Los Angeles.

Zappa stesso viene identificato da molti come il classico "fricchettone", ovvero un anticonformista, una persona eccentrica, un tipo strano per dirla in parole povere.   

La scena freak losangelina era nata come reazione contraria al materialismo che, già da qualche anno, aveva preso il sopravvento negli States (e non solo). Per mostrare il proprio disappunto, i cosiddetti freaks si vestivano con abiti sgargianti, molti facevano uso di droghe leggere e altrettanti mostravano disprezzo nei confronti del denaro e di uno stile di vita troppo pianificato

Così, fu proprio Zappa che, in ambito musicale, contribuì a far conoscere questo fenomeno (ancora locale) nel mondo e FREAK OUT! fu uno dei mezzi che giovarono di più alla causa. 

frank zappa freak out

Si tratta di uno dei primi album doppi della storia e il primo album d'esordio che a contenere ben due dischi. Il sound dell'album riprende il rhythm and blues caro ai membri dei precedenti Soul Giants per arrivare fino a influenze decisamente più sperimentali.

Ma per quale motivo viene considerato il primo concept album della storia?

La risposta viene direttamente da Frank Zappa che parla di FREAK OUT! nella sua autobiografia The Real Frank Zappa Book:

Ogni canzone parlava di qualcosa in particolare. Non è che avessimo un singolo di punta e dovessimo costruirci attorno dei brani di riempimento. Ogni canzone aveva una funzione e, in generale, un messaggio satirico. 

Parliamo, per esempio, Who Are The Brain Police?, lato B del secondo singolo estratto dall'album. Pare sia stata fra le prime canzoni dell'album a essere registrata dalla band. Sembra, inoltre che, dopo averla ascoltata, il produttore che si stava occupando dell'album, Tom Wilson, fu talmente convinto del risultato che decise di ampliare il budget del progetto.

Vi lasciamo ascoltare proprio questo brano che, assieme agli altri tredici che formano i due dischi dai quali è composto l'album, segnò decisamente la storia della musica. 

Commenta Via Facebook

You May Also Like