Le canzoni di Sergio Endrigo preferite dalla figlia

sergio endrigo

Per ricordare Sergio Endrigo abbiamo ascoltato i cinque brani preferiti da sua figlia Claudia.

Dalla scomparsa di Sergio Endrigo, nel 2005, in molti hanno cercato la figura e gli occhi dolci del padre nella figlia Claudia. Lei ha portato alte l'eleganza e la gentilezza del padre, e non di rado ha parlato delle canzoni che, di lui, amava di più.

Altre emozioni

Tra quelle di Endrigo, forse è questa la più colma di promesse. Non promesse d'amore, ma promesse di chi ama, e dipinge con una voce profonda e calda quello che verrà. Perché non se ne abbia paura, ma si viva il futuro con speranza.

Aria di neve

Una traccia in cui il sentore della fine di una storia si fa poesia pura. D'altra parte "aria di neve" è proprio la sensazione, racchiusa in modo impeccabile da Endrigo, che qualcosa sta per arrivare. Ma l'aria di neve è solo sul volto dell'amata, e lui può sentirlo ogni giorno, aspettando che tutto finisca. 

Anch'io ti ricorderò

Questa terza canzone venne scritta per Che Guevara. Endrigo disse:

Lessi un articolo su “Paris Match” in cui si parlava delle ultime ore della vita di Ernesto Che Guevara, sperduto in un paesino della Bolivia, chiuso in una stanza, al buio, che aspettava solo che l’ammazzassero. Mi colpì molto e così pensando a lui scrissi "Anch’Io Ti Ricorderò".

Le parole dell'addio

Si tratta di una struggente e amara dedica non solo all'amore finito, ma proprio alle parole degli addii, che sono false, sono come vino amaro, che andrebbero lasciate sospese e taciute.

Io che amo solo te

Qui non vogliamo aggiungere altro, perché questa canzone è riuscita a parlare a migliaia e migliaia di persone, e lo farà ancora, passando come un filo rosso tra le nostre generazioni.

  

You May Also Like