Quella canzone dei Kiss ispirata da una scossa elettrica

Ace Frehley fu il protagonista di uno sfortunato incidente che, però, gli ispirò la stesura di una nuova hit. Ecco come andarono le cose. 

Si tratta di uno dei brani di punta del sesto album in studio dei Kiss, LOVE GUN, pubblicato il 30 giugno del 1977.

Prima di svelare il titolo del brano in questione, spendiamo qualche parola sulla band regina dell'hard rock. Quando stavano registrando LOVE GUN, nel maggio del 1977, i Kiss avevano già raggiunto ampissima fama internazionale. Un sondaggio della società statunitense Gallup (che si occupa di offrire servizi di ricerca e gestione che toccano anche la statistica) svelò, infatti, che i Kiss erano la band più popolare in assoluto negli Stati Uniti superando perfino gli Aerosmith e i Led Zeppelin

La grande popolarità, però, non impedì ai Kiss di crescere ulteriormente con il loro sesto album in studio che fu un enorme successo di pubblico e di critica tanto da portare, negli anni a venire, a diverse riedizioni. Si parte da quella del 1985, passando per quella rimasterizzata del 1997, fino ad arrivare all'ultima pubblicata nel 2014 e contenente alcune demo e alcune tracce rare registrate dalla band.

Ecco l'album, qui sotto, in tutto il suo splendore nell'edizione originale. 

Passiamo alla canzone della quale parlavamo nel titolo: durante un concerto risalente al dicembre del 1976 a Lakeland, in Florida, Ace Frehley subì un infortunio che gli costò quasi la vita.

La band aveva appena finito di esibirsi con Detroit Rock City e tutti si stavano apprestando a scendere dalla parte alta alla parte bassa del palco quando Ace Frehley, perdendo l'equilibrio, afferrò un corrimano di metallo attraverso il quale, per un errore tecnico, passava della corrente elettrica.

Inizialmente Frehley non riuscì a lasciare la presa e, in alcune interviste successive, dichiarò di avere avuto molta paura di morire in quegli attimi di panico. Finalmente, il chitarrista riuscì a liberarsi e venne sbalzato all'indietro dalla scarica di corrente che, però, fortunatamente, non gli lasciò alcun danno se non una fastidiosa insensibilità alla mano ferita che durò per tutto il resto del concerto.

Dopo essersi preso una breve pausa per riprendersi dallo spavento, Frehley riuscì comunque a continuare a suonare incitato dai fan che urlavano a squarciagola il suo nome portando, così, a termine un concerto memorabile

Questo spaventoso incidente spinse anche Frehley a scrivere un brano sull'accaduto: parliamo di Shock Me, uno dei brani contenuti in LOVE GUN, il primo brano in assoluto dei Kiss che vide Frehley, oltre che nelle vesti di chitarrista, anche in quelle di cantante

Ecco la storia di come lo Spaceman (vi abbiamo parlato qui della sua mitica audizione) riuscì a tirare fuori da un evento a dir poco scioccante qualcosa di positivo. Qui sotto, Shock Me nella sua versione originale. 

Commenta Via Facebook

You May Also Like