Lutto nella musica: è morto il compositore e arrangiatore Johnny Mandel

johnny mandel

Ci ha lasciati a 94 anni Johnny Mandel, tra i più popolari compositori e arrangiatori degli ultimi anni. Lavorò con Frank Sinatra e Quincy Jones.

Il mondo della musica e quello del cinema perde oggi uno dei suoi più brillanti protagonisti. Si è spento infatti all'età di 94 anni John Alfred "Johnny" Mandel, compositore e arrangiatore americano.

Nato nel 1925 a New York, l'artista collaborò alla realizzazione degli album di Frank Sinatra, Tony Bennett, Diana Krall, Barbra Streisand, Chet Baker, Peggy Lee, Anita O'Day e David Sanborn. Nel 1981 vinse un Grammy Awards per il miglior arrangiamento musicale del brano Velas di Quincy Jones, un altro dieci anni dopo per quello di Unforgettable (brano riportato al successo da Natalie Cole, figlia di Nat King Cole) e un altro ancora nel 1992 per il lavoro sull'opera di Shirley Horn HERE'S TO LIFE.

Forse, più ancora che nella musica, Mandel si distinse nel mondo del cinema. Fu infatti popolarissimo come autore di colonne sonore. Dopo aver vinto un premio Oscar nel 1966 per il brano The Shadow of Your Smile (tema del film Castelli di sabbia di Vincente Minnelli), ricevette la candidatura all'Oscar nella stessa categoria l'anno seguente per A Time for Love, con testo di Paul Francis Webster, brano inserito nel film Vivi e lascia morire. L'artista firmò anche, nel 1970, le musiche del lungometraggio di Robert Altman Mash.

A manifestare cordoglio per la perdita si è segnalato, con un post sulla sua pagina Facebook, Michael Bublé: "Era il mio eroe, un genio, uno dei miei autori e arrangiatori preferiti".

Ricordiamo Mandel, nel giorno della sua scomparsa, proprio con il brano il cui arrangiamento si meritò l'ambito Premio Oscar:

Commenta Via Facebook

You May Also Like