Quando Milva diede del filo da torcere a Mina

milva

Dopo la prima esibizione a Sanremo dell'appena ventiduenne Milva, la stampa andò in visibilio proclamandola degna rivale della grande Mina. 

Con quindici presenze al Festival di Sanremo (delle quali nove consecutive fra il 1961 e il 1969) Milva – assieme a pochi altri artisti italiani – detiene il record per il maggior numero di presenze sul palco dell'Ariston

Chissà se, quella sera del gennaio 1961, quando per la prima volta la giovane Milva presenziò a Sanremo, si sarebbe aspettata tanto successo nel suo immediato futuro. 

La carriera artistica di Milva era iniziata già qualche tempo prima: durante la sua adolescenza, infatti, Milva iniziò a esibirsi come cantante nelle balere della sua zona d'origine, il basso ferrarese (più precisamente, la città di origine della cantante è Goro). 

I complimenti non mancavano per la magnifica voce della giovane Milva (che all'epoca si faceva chiamare Sabrina) la quale, spinta da tanto successo, nel 1959 decise di iscriversi a un contest canoro indetto dalla Rai con lo scopo di scovare nuovi talenti. Fu una scelta fortunata dato che riuscì ad arrivare prima vincendo, così, il concorso e incantando la giuria con le sue interpretazioni di due pezzi storici della canzone italiana: Acque amare di Carla Boni e Dicembre m'ha portato una canzone di Nilla Pizzi (quest'ultima qui sotto in versione originale).

Ben presto arrivò anche la primissima partecipazione a Sanremo (come esordiente) che, come accennavamo, avvenne nel 1961, in occasione dell'undicesima edizione del Festival

Fu l'edizione di Le mille bolle blu di Mina e di 24mila baci di Adriano Celentano. Insomma, la concorrenza era agguerrita eppure, nonostante si fosse approcciata da poco al mondo patinato dell'industria musicale, quando il 27 gennaio mise per la prima volta piede sul palco del Festival, Milva riuscì a incantare giuria e pubblico. Tenne allora testa a molti artisti già più affermati di lei, tanto che i giornalisti dell'epoca scrissero che era arrivata un'artista che poteva dare battaglia a Mina, già molto apprezzata.

Fu sempre la stampa ad affibbiarle il soprannome di "pantera di Goro" per sottolineare la sua carica esplosiva pari a quella della "tigre di Cremona", Mina, appunto. 

Non esageriamo dicendo che Milva fu la vera rivelazione di quella undicesima edizione del Festival nonostante la sua Il mare nel cassetto non riuscì ad aggiudicarsi il primo posto. Arrivò invece in terza posizione, decisamente una vittoria se si pensa che Milva bazzicava l'ambiente musicale da pochissimo tempo. 

Nell'augurare buon compleanno alla cantante, vi lasciamo il video originale di quella sua prima esibizione, un momento emozionante se si ripensa al grande successo ottenuto da Milva da quel momento in poi. 

You May Also Like