Diamond Darrell e quella vita strappata sul palco

diamond darrell

Oggi, il chitarrista Diamond Darrell, fondatore dei Pantera, avrebbe compiuto 54 anni. Invece, lo uccise un fan di nome Nathan Gale. 

Quando i fratelli Abbott, Darrell (poi conosciuto come Diamond Darrell o Dimebag Darrell) e Vincent (Vinni Paul) videro per la prima volta la chitarra solista dei Kiss, Ace Frehley, suonare nello studio di registrazione del loro padre, non ebbero dubbi: volevano imparare a fare musica.

Il padre regalò ai figli una batteria, per la quale Vincent si dimostrò più portato, mentre Darrell scelse lo strumento che lo avrebbe accompagnato per tutta la vita: la chitarra

Fu grazie al denaro guadagnato da alcune competizioni regionali di chitarra che riuscì a finanziare il suo sogno di fondare una band; diede così vita al gruppo groove metal dei Pantera. E proprio una chitarra stava suonando l'8 dicembre 2004, quando si consumò il suo tragico omicidio

Quella sera, Diamond Darrell si trovava a Columbus, Ohio, nel locale Alrosa Villa, per esibirsi con la nuova band fondata insieme al fratello, i Damageplan. I Pantera, infatti, si erano sciolti l'anno precedente, principalmente a causa di incomprensioni interne: gli Abbott si erano trovati più volte in conflitto con un altro membro del gruppo, Phil Anselmo, per le diverse direzioni musicali che volevano intraprendere. 

Così, Diamond e Vinni decisero di sciogliere i Pantera e formare una nuova band, nella quale potersi esprimere senza contrasti e conflitti: fu questa l'origine dei Damageplan. Nel febbraio 2004, il nuovo gruppo dei fratelli Abbott aveva debuttato con NEW FOUND POWER, che raggiunse un discreto successo.

La sera dell'8 dicembre 2004 i musicisti si trovavano in quel locale di Columbus proprio per il tour promozionale di tale disco quando, nel bel mezzo dell'esibizione, l'ex marine Nathan Gale salì sul palco, e sparò 15 colpi di pistola.

Cinque di questi colpirono Dimebag Darrell, due alla testa. Il chitarrista aveva solo 38 anni. Vi furono altre 3 vittime quella sera: Nathan Bray, che assisteva allo spettacolo e aveva tentato di rianimare Abbott, Erin Halk, che lavorava nel locale, e Jeff "Mayhem" Thompson, guardia del corpo della band. Molti altri rimasero feriti. Inoltre, lo stesso Gale venne ucciso da un poliziotto che era intervenuto durante la sparatoria. 

Quali le motivazioni dietro il gesto dell'ex marine?

Le ipotesi formulate sono innumerevoli. Gale era un fan dei Pantera, venerava la band in modo esagerato (come ha svelato poi sua madre): è possibile che non avesse perdonato ai fratelli Abbott lo scioglimento del suo gruppo preferito. Forse proprio la formazione di un nuovo gruppo e la pubblicazione del loro primo album avevano acceso la sua furia. 

Una seconda teoria vuole, invece, che sia stata una lite tra i fratelli Abbott ad accendere la scintilla. Sicuramente non va trascurato il fatto che l'assassino di Dimebag soffrisse di schizofrenia: pare addirittura che avesse immaginato di aver scritto lui alcune canzoni che poi Diamond gli avrebbe rubato e copiato. Qualunque sia la vera causa del tragico gesto, una cosa è certa: Diamond Darrell è sparito troppo presto

Egli venne per fare rock....
e lo fece come nessun altro
con un cuore due volte la
misura del Texas, il nostro amato
fratello, compagno, guida,
idolo e amico...                                               

Noi ti amiamo Dime...
finché non ci incontreremo ancora

(Lapide di Diamond Darrell)

You May Also Like